• Asuragen annuncia la marcatura CE di AmplideX® SMA Plus Kit
    Business Wire

    Asuragen annuncia la marcatura CE di AmplideX® SMA Plus Kit

    Asuragen, Inc., società di diagnostica molecolare che fornisce prodotti di facile impiego per test complessi di genetica e oncologia, ha annunciato oggi la marcatura CE di AmplideX® SMA Plus Kit*, un’analisi diagnostica in vitro, che aiuta nella diagnosi dell’atrofia muscolare spinale (spinal muscular atrophy, SMA) riconoscendo i portatori asintomatici che rischiano di trasmettere la malattia alla loro progenie. Quantificando il numero di copie SMN1 e SMN2, così come rilevando le altre varianti associate allo stato di "portatore silente" e la prognosi globale della malattia, il kit fornisce una singola soluzione di laboratorio per provvedere alle esigenze uniche sia delle applicazioni diagnostiche che d’indagine.

  • Immobiliare.it: emergenza non impatta sui costi del mattone
    Askanews

    Immobiliare.it: emergenza non impatta sui costi del mattone

    Nei primi sei mesi +0,6% il costo delle case in vendita

  • Winelivery: Con il lockdown consegne a domicilio +300%
    Askanews

    Winelivery: Con il lockdown consegne a domicilio +300%

    Target 2020 gi raggiunti nei primi 5 mesi

  • Con l'ok all'ecobonus, +700% richieste ristrutturazione a Milano
    Askanews

    Con l'ok all'ecobonus, +700% richieste ristrutturazione a Milano

    Faberexpert.com: a livello nazionale richiesta aumentata del 380%

  • Askanews

    Superenalotto, Jackpot da 59,4 mln centrato a Sassari

    L'attesa durava da 51 concorsi

  • Enea: Al via progetto Ue sull'efficienza delle Pmi
    Askanews

    Enea: Al via progetto Ue sull'efficienza delle Pmi

    L'Ente italiano coordina altre 8 agenzie europee

  • Financialounge.com

    “Una Brexit ‘no deal’? Come una goccia in un oceano in confronto al Covid-19”

    Per Schroders, un mancato accordo commerciale penalizzerebbe più Londra rispetto all’Ue, ma gli effetti negativi dei dazi potrebbero minare la domanda e fare salire i prezzi

  • Aniasa: Velocizzare il rinnovo del parco auto circolante
    Askanews

    Aniasa: Velocizzare il rinnovo del parco auto circolante

    Archiapatti: Con incentivi sull'usato Euro6 di ultima generazione

  • Askanews

    Scuola, accordo su rinnovo del contratto tra Federterziario e Ugl

    "Pi ore insegnamento in aula in cambio di retribuzioni pi alte"

  • Fondo Polis vende un immobile a Trezzano per 2,85 milioni euro
    Askanews

    Fondo Polis vende un immobile a Trezzano per 2,85 milioni euro

    "Finalizzata dismissione degli asset del portafoglio immobiliare"

  • Financialounge.com

    La raccolta pubblicitaria internet in Italia ha sorpassato quella della televisione

    Secondo i dati AgCom nel 2019 la pubblicità online ha superato, per la prima volta, quella televisiva. Crisi nera per i quotidiani

  • Askanews

    Bilancio Arexpo: in 2019 perdita di 13,9 mln. Previsto utile 2020

    Ricavi da convenzione Lendlease slittati all'anno prossimo

  • Autostrade, Aspi: da Anac valutazioni superficiali, dati errati
    Askanews

    Autostrade, Aspi: da Anac valutazioni superficiali, dati errati

    Accuse su trasparenza, scarsa collaborazione e spese manutenzione

  • Askanews

    Autostrade, Aspi: da Anac valutazioni superficiali ... -2-

    "Manutenzione e investimenti per 7,5 miliardi entro il 2023"

  • Saipem: ok emissione bond senior a tasso fisso da 500 milioni
    Askanews

    Saipem: ok emissione bond senior a tasso fisso da 500 milioni

    "Le risorse saranno usate per esigenze finanziarie generali"

  • Fondo "Polis" in liquidazione: venduto immobile per 2,85 mln
    Askanews

    Fondo "Polis" in liquidazione: venduto immobile per 2,85 mln

    Il complesso in Trezzano sul Naviglio, in provincia di Milano

  • Askanews

    Cna: dl semplificazioni importante solo se dar risposte efficaci

    "Ora riforma fiscale e piano di manutenzione patrimonio pubblico"

  • Finanza.com

    TIM chiude a oltre -3% su minaccia Iliad, sul Ftse Mib corrono Eni ed Enel

    Segno meno per Piazza Affari oggi. Il Ftse Mib ha chiuso a 20.012 punti (-0,10%) dopo una seduta ballerina. I mercati hanno guardato con apprensione la nuova impennata di casi di Covid-19 negli Stati Uniti e il presidente della Federal Reserve di Atlanta, Raphael Bostic, ha avvertito in un'intervista al Financial Times che la ripresa è a rischio stallo a causa dell'impennata di nuove infezioni in tutto il sud e ovest degli Stati Uniti. Intanto, continuano le revisioni al ribasso delle stime economiche; oggi la Commissione UE ha tagliato quelle sull’intera UE a -8,7% e quelle sull'Italia a -11,2%, ossia la performance peggiore tra tutti gli stati dell’Ue. Tra le big di Piazza Affari giornata in rialzo per Enel (+0,77% a 7,975 euro) che ha incrementato la propria partecipazione in Enel Chile di un ulteriore 3%, in linea con l’obiettivo annunciato dal gruppo Enel di aumentare la propria partecipazione azionaria nelle società operanti in Sud America, riducendo le minoranze azionarie. Enel ha così raggiunto il 64,9% del capitale sociale di Enel Chile. Close a +0,71% per Eni che ha rivisto lo scenario prezzi di lungo termine alla luce delle discontinuità di mercato dovute allo scoppio del Covid-19, ma ha al tempo stesso confermato la strategia di decarbonizzazione con le relative azioni di implementazione, con possibili accelerazioni. Il nuovo scenario vede i prezzi Brent di lungo termine a partire dal 2023 a 60 dollari al barile (in termini reali), rispetto ai precedenti 70 dollari. Maglia nera di giornata per Telecom Italia a oltre -3 per cento sotto quota 0,35 euro. A pesare è l’annuncio di Iliad che prepara il suo ingresso nella rete fissa grazie all'accordo con Open Fiber. L’operatore low cost transalpino utilizzerà la rete interamente in fibra ottica FTTH (Fiber To The Home, la fibra che arriva direttamente all’interno di case e uffici) e comprende l’intero perimetro del piano che Open Fiber sta realizzando con investimento diretto (271 città).  Mancano ancora i dettagli del lancio effettivo dell'offerta per la rete fissa di Iliad, che difficilmente sarà entro la fine del 2020. Nel settore bancario è continuata oggi la sovraperformance di Intesa Sanpaolo (-0,31%) rispetto a UBI (-1,97%) dopo l'avvio ieri dell'OPS e le precisazioni della banca guidata da Carlo Messina che indicano, tra l'altro, che l'allocazione del valore e delle sinergie derivanti dall'Ops su Ubi a favore degli attuali azionisti Ubi Banca è del 40% e non il 10% stimato dal consiglio di amministrazione di Ubi; quest’ultima ha controreplicato oggi su sinergie, dividendi e valore di concambio. UBI ha anche indicato che se l’offerta non porterà le adesioni necessarie per una fusione, Intesa Sanpaolo non potrebbe legittimamente imporre a UBI Banca di dare corso alla cessione del Ramo Bancario a BPER e, conseguentemente, alla cessione dei Rami Assicurativi a UnipolSai. Tra le banche calo di oltre l’1% per Banco BPM, mentre Unicredit ha ceduto lo 0,74%.

  • Dl semplificazioni, ecco le opere sbloccate con 200 miliardi
    Adnkronos

    Dl semplificazioni, ecco le opere sbloccate con 200 miliardi

    Ferrovie, strade e autostrade, porti, aeroporti e anche infrastrutture idriche, ciclovie e trasporto locale. Sono 130 le opere e programmi di intervento prioritari individuati da ItaliaVeloce, il piano da 200 miliardi di euro, di cui 131 già disponibile, che punta ad accelerare il processo di infrastrutturazione del Paese per "un'Italia iperconnessa". Ad aprire la nuova stagione di pianificazione è l'allegato infrastrutture al Pnr, messo a punto dalla ministra delle Infrastrutture e Trasporti Paola De Micheli. Un piano che rappresenta uno degli assi portanti del percorso di rilancio e che elenca anche quel nucleo di interventi, circa 36, che verranno affidate a commissari, come previsto dal nuovo corso aperto dal decreto semplificazioni. Nel dettaglio strade e autostrade hanno un costo di 54,3 miliardi e risorse assegnate di 45,1 miliardi, e un fabbisogno di 9,2 miliardi; le ferrovie con i nodi urbani, rispettivamente, 113,4 miliardi, 60 e 53,4; il trasporto rapido di massa nelle città metropolitane 20,8 miliardi, 19 e 1,8 miliardi; porti con 5,1 miliardi, 4,1 e 1 miliardo; aeroporti 3,1 miliardo di costi con 3,1 miliardi di risorse assegnate.  Lungo, dunque, l'elenco di opere. Sono stati individuati interventi sui nodi ferroviari nelle principali città italiane, da nord a sud, in un'ottica di intermodalità. Tra le opere prioritarie figurano la nuova linea Torino-Lione (tunnel di base ed adeguamento linea storica), connessioni con i valichi svizzeri (potenziamento Gallarate-Rho, raddoppio Vignale-Oleggio-Arona, potenziamento asse del Sempione), la velocizzazione Torino/Milano-Genova ( quadruplicamento Milano-Pavia, AVR Milano-Tortona-Genova, AVR Torino-Alessandria-Genova), Nodo di Genova e Terzo Valico dei Giovi, linea Brescia Verona Padova, potenziamento Venezia-Trieste, upgrading infrastrutturale e tecnologico Trieste-Divaca, raddoppio Udine-Cervignano Tratta di valico del Brennero: galleria e lotto 1 (Fortezza-P.te Gardena), velocizzazione Bologna-Lecce; raddoppio Termoli-Lesina Raddoppio e velocizzazione Cancello-Frasso- Telesino-Vitulano-Apice ed Orsara-Bovino-Cervaro; nuova tratta di valico Apice-Orsara; integrazione linea Cancello-Napoli con AV/AC Upgrading tecnologico ed infrastrutturale itinerario Napoli-Bari-Lecce/Taranto Upgrading infrastrutturale e tecnologico; variante Agropoli Raddoppio e velocizzazione Messina-Catania-Siracusa; nuovo collegamento Palermo-Catania-Messina; Pontremolese. Tra gli interventi previsti per strade e autostrade, ci sono il potenziamento dell'autostrada A22 tra Bolzano sud e l'interconnessione con l'autostrada A1 Verona Nord, nuovo collegamento autostradale Campogalliano – Sassuolo tra l’autostrada A22 e la S.S. 467, potenziamento a 4 corsie della via Salaria, potenziamento dell'autostrada A4 mediante l'ampliamento alla terza corsia nelle tratte tra San Donà di Piave ed Alvisopoli e tra Gonars e Villesse, nuova superstrada regionale Pedemontana Veneta, nuova Autostrada regionale Pedemontana Lombardam Raccordo Autostradale A15 - A22 - TiBre 1° lotto Parma – Terre Verdiane Nuova Autostrada Regionale Cispadana, completamento SS 675 Orte-Civitavecchia - Nuova tratta Monte Romano est Civitavecchia, interventi sulla E45 e sulla Grosseto-Siena. E ancora, tra gli altri, interventi sulla Quadrilatera Umbria – Marche, opere integrative a completamento dell'itinerario Corridoio Tirrenico Meridionale autostradale Tor de Cenci – Latina, sulla Melfi-Potenza, Matera-Bari, sulla Salerno- Reggio Calabria, il completamento della 106 Jonica, sulla Carlo Felice; riqualificazione e manutenzione A19 Palermo-Catania, potenziamento della Agrigento-Caltanissetta. Sono 15 le opere ferroviarie che verranno commissariate. Si tratta del raddoppio Codogno-Cremona-Mantova, completamento dei lavori del nodo ferroviario di Genova e collegamento dell'ultimo miglio tra il Terzo Valico dei Giovi, completamento raddoppio Genova-Ventimiglia, completamento raddoppio Pontremolese, chiusura dell'anello ferroviario di Roma, potenziamento tecnologico e interventi infrastrutturali sulla linea Salerno-Reggio Calabria, linea Palermo-Trapani via Milo, realizzazione dell'asse alta velocità/alta capacità Palermo-Catania-Messina, potenziamento della linea Fortezza-Verona e della Venezia-Trieste, linea Roma-Pescara, completamento del raddoppio Pescara-Bari, realizzazione delle opere relative alla tratta ferroviaria Napoli-Bari, realizzazione della nuova linea Ferrandina-Matera La martella, potenziamento tecnologico e interventi infrastrutturali sulla linea Taranto-Metaponto, Potenza, Salerno.  Nove sono le infrastrutture stradali per le quali è previsto il commissariamento: A24-25, Statale 106 Jonica, Ragusana, Monte Romano-Civitavecchia, Tarquinia-San Pietro in Palazzi, Roma-Latina, Salaria, Ponte ad Albiano Magra, E78 Grosseto Fano.  Avanti con le infrastrutture idriche. Anche su questo fronte arrivano i commissari per 12 opere, previste dal Piano ItaliaVeloce, e la maggior parte di queste in Sardegna. Si tratta di nuove realizzazioni/completamento incompiute: Traversa Lago d’Idro (Brescia) Diga di Maccheronis (Nuoro) Diga di Monti Nieddu (Cagliari) Diga di Medau Aingiu (Cagliari), Diga di Pietrarossa (Enna-Catania). Previsto l'incremento della sicurezza delle grandi dighe esistenti: Cantoniera (Oristano) Rio Olai (Nuoro) Rio Govossai (Nuoro) Rio Mannu di Pattada (Sassari) Monte Pranu (Oristano); Incremento sicurezza approvvigionamento potabile: Acquedotto del Peschiera; Salvaguardia di Venezia modulo sperimentale elettromeccanico (Mose). Non meno strategici per lo sviluppo infrastrutturale del Paese i programmi prioritari, intesi come insiemi coerenti di interventi, anche di limitate dimensioni, con la stessa finalità, diffusi sulla rete. Programmi che riguardano la rete stradale come manutenzione ponti e viadotti statali e provinciali; es. ponti sul Po), il potenziamento tecnologico A2 e digitalizzazione (fra cui programma smart road), il ripristino e messa in sicurezza delle infrastrutture a rischio sismico (strade del sisma Italia centrale), il decongestionamento e fluidificazione tratte autostradali (quarta corsia A1 tra Milano sud e Lodi e delle aree metropolitane (fra cui potenziamento della tangenziale di Bari; potenziamento del nodo di Firenze; potenziamento del sistema autostradale e della tangenziale nel nodo di Bologna; Gronda di Genova). Programmi anche per i porti con la manutenzione del patrimonio pubblico demaniale, digitalizzazione della logistica e Ict, ultimo/penultimo miglio ferroviario e stradale. E programmi anche per gli aeroporti con l'accessibilità su ferro (collegamenti agli aeroporti di alcuni dei principali nodi urbani tramite metropolitana o rete Rfi (Napoli, Milano Linate, Genova, Lamezia Terme, Bergamo, Firenze, Venezia, Catania), sviluppo del cargo aereo, e per le città metropolitane con il rinnovo del materiale rotabile (bus, tram, metro), valorizzazione delle infrastrutture esistenti, estensione rete trasporto rapido di massa con nuove linee ( linea 2 Torino prolungamento M1, M5 Milano tram di Bologna nuove linee tranviarie Firenze nuove linee tranviarie Roma e prosecuzione metro C completamento linee 1, 6 metropolitana Napoli).

  • Spiagge, proroga al 2033 per concessioni demaniali
    Adnkronos

    Spiagge, proroga al 2033 per concessioni demaniali

    La proroga fino al 2033 delle concessioni demaniali varrà solo per chi la esercita nelle spiagge, come previsto dalla legge di Bilancio 2019. La commissione Bilancio della Camera ha approvato infatti un emendamento dei relatori al dl Rilancio, che stoppa la proroga al 2033 delle concessioni demaniali per chi svolge queste attività in prossimità di laghi o fiumi.  Sostanzialmente, nella sua versione originale, il decreto intendeva estendere la proroga per 15 anni, già prevista dalla legge di Bilancio per chi ha concessioni demaniali marittime anche a chi, appunto, esercita tale attività in contesti 'lacuali e fluviali'. La Ragioneria dello Stato però, nella lettera inviata questa mattina alla commissione, ha espresso una “fortissima perplessità” in merito, ricordando come la Commissione Europea abbia già dato il via ad una procedura di pre-infrazione riguardo a quanto già previsto dalla legge di Bilancio 2019 sugli stabilimenti balneari. I tecnici dello Stato, inoltre, hanno rilevato come un altro comma dell’emendamento, avrebbe consentito di continuare a utilizzare i beni del demanio marittimo anche da parte di concessionari non in regola con il pagamento del canone. Da qui il nuovo emendamento dei relatori che affossa l’estensione del rinnovo alle attività su fiumi e laghi; la sanatoria che prevedeva la sospensione per tutto il 2020 dei contenziosi riguardanti i beni demaniali marittimi e infine l'adeguamento dei canoni per le concessioni marittime, prevista in precedenza nel decreto legge.

  • Askanews

    Antitrust: segnalazione al governo su criticit decreto ... -2-

    "Il consumatore deve potere scegliere tra voucher e rimborso"

  • Financialounge.com

    Dopo il sospiro di sollievo i mercati guardano con fiducia al futuro

    Gli esperti di Euromobiliare SGR fanno il punto sulle prospettive dopo che il secondo trimestre ha lasciato in dote risultati eccezionali per le asset class a rischio

  • Antitrust: segnalazione al governo su criticit decreto rilancio
    Askanews

    Antitrust: segnalazione al governo su criticit decreto rilancio

    Da deroga controllo antitrust su fusioni banche a convenzione Cin

  • Borsa: Ftse Mib chiude piatto, spread in calo
    Adnkronos

    Borsa: Ftse Mib chiude piatto, spread in calo

    In un contesto europeo in rosso di quasi un punto percentuale, il listino di Piazza Affari oggi ha fatto segnare la performance migliore nonostante la revisione al ribasso delle stime da parte della Commissione europea. Secondo Bruxelles, quest’anno il Pil di Eurolandia scenderà dell’8,7% mentre la ricchezza prodotta dal nostro Paese farà segnare un -11,2%.  In questo contesto, il paniere principale di Piazza Affari, il Ftse Mib, ha terminato a 20.012,68 punti (-0,1%) spinto dalle performance di Moncler (+1,93%), Prysmian (+2,07%) e Diasorin (+2,17%). A favorire gli acquisti su quest’ultima è la notizia di un test in grado di identificare i ceppi influenzali di tipo A e B ed il virus respiratorio sinciziale. Andamento contrastato per le aziende di pubblica utilità con il +1,04% di Italgas e il +0,77% di Enel da un lato ed il -1,06% di A2A ed il –0,32% di Terna dall’altro. Seduta con il segno meno anche per Telecom Italia (-3,19%) dopo la diffusione della notizia dell’accordo tra Iliad e Open Fiber che permetterà alla società francese di sbarcare sulla rete fissa in Italia. Con il Brent in rialzo dello 0,3% a 43,2 dollari il barile, Saipem ha lasciato sul campo il 2,03% ed Eni, che ha invece annunciato svalutazioni per 3,5 miliardi di euro, ha guadagnato lo 0,71%. Dopo i guadagni di ieri, e nel secondo giorno dell’Offerta di scambio, l’accoppiata formata da Intesa Sanpaolo e Ubi Banca ha rispettivamente segnato un -0,31% e un -1,97%. UniCredit ha invece chiuso in rosso dello 0,74%, Banco BPM è scesa dell’1,03% e Mediobanca ha chiuso poco mossa (+0,12%). In calo anche lo spread, sceso dell’1,5% a 168 punti base. (in collaborazione con money.it)

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità