Annuncio pubblicitario

Agenzia Onu vede piena ripresa turismo internazionale in 2024

Turisti al Museo del Louvre di Parigi

MADRID (Reuters) - Il turismo globale si riprenderà completamente dalla pandemia nel 2024, con gli arrivi dei turisti internazionali che probabilmente saranno il 2% in più rispetto al 2019.

Lo ha detto l'Organizzazione mondiale del turismo delle Nazioni Unite.

L'aumento della connettività aerea globale e la forte ripresa dei mercati asiatici consentiranno una piena ripresa delle attività turistiche in tutto il mondo quest'anno, anche se l'instabilità geopolitica in Medio Oriente e altrove costituisce un rischio per il settore in quanto incide sulla fiducia di chi desidera viaggiare, ha spiegato l'agenzia.

Nel 2023, la domanda di viaggi in Europa e in Africa ha quasi raggiunto i livelli pre-pandemia, mentre in Medio Oriente li ha superati.

Alcune destinazioni, come l'Europa mediterranea, i Caraibi e le sottoregioni dell'America centrale e del Nord Africa, hanno superato gli arrivi turistici internazionali del 2019 lo scorso anno.

L'organizzazione prevede un'impennata del mercato cinese nel 2024, dopo che il governo ha concesso l'esenzione dal visto per i cittadini di Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Spagna e Malesia fino al 30 novembre 2024. La capacità di volo da e per la Cina è destinata ad aumentare quest'anno.

Nel 2023, il turismo internazionale ha raggiunto l'88% dei livelli pre-pandemia, con una stima di 1,3 miliardi di viaggiatori internazionali.

Secondo il rapporto, il contributo complessivo del settore all'economia globale nel 2023 è stato di 3.300 miliardi di dollari.

(Tradotto da Chiara Scarciglia, editing Sabina Suzzi)