Annuncio pubblicitario
Italia markets closed
  • FTSE MIB

    32.934,29
    +353,35 (+1,08%)
     
  • Dow Jones

    39.087,38
    +90,99 (+0,23%)
     
  • Nasdaq

    16.274,94
    +183,02 (+1,14%)
     
  • Nikkei 225

    39.910,82
    +744,63 (+1,90%)
     
  • Petrolio

    79,81
    +1,55 (+1,98%)
     
  • Bitcoin EUR

    56.993,48
    -257,52 (-0,45%)
     
  • CMC Crypto 200

    885,54
    0,00 (0,00%)
     
  • Oro

    2.091,60
    +36,90 (+1,80%)
     
  • EUR/USD

    1,0839
    +0,0032 (+0,29%)
     
  • S&P 500

    5.137,08
    +40,81 (+0,80%)
     
  • HANG SENG

    16.589,44
    +78,00 (+0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.894,86
    +17,09 (+0,35%)
     
  • EUR/GBP

    0,8567
    +0,0010 (+0,12%)
     
  • EUR/CHF

    0,9573
    +0,0017 (+0,18%)
     
  • EUR/CAD

    1,4682
    +0,0013 (+0,09%)
     

Amazon fa causa, la truffa orchestrata in sei paesi

Amazon fa causa, la truffa orchestrata in sei paesi
Amazon fa causa, la truffa orchestrata in sei paesi


Il gigante globale dell'e-commerce Amazon.com Inc. (NASDAQ:AMZN) ha intentato causa contro un'organizzazione internazionale, accusandola di aver orchestrato una truffa di rimborso, frodando milioni dall'azienda.

Cosa è successo

Come riportato da Bloomberg, nella causa presentata giovedì, Amazon ha accusato il gruppo, noto come REKK, di averla ingannata nel rilasciare rimborsi per prodotti che non sono stati restituiti.

Secondo il gigante dell'e-commerce, la truffa consisteva nell'acquistare articoli da Amazon e poi richiedere rimborsi senza restituire gli articoli acquistati.

La causa, presentata in un tribunale distrettuale degli Stati Uniti a Washington, coinvolge REKK e circa 30 individui provenienti da sei paesi, tra cui gli Stati Uniti, il Canada, il Regno Unito, la Grecia, la Lituania e i Paesi Bassi.

Il piano fraudolento avrebbe incorporato l'hacking nei sistemi di Amazon e la corruzione di dipendenti dell'azienda per approvare rimborsi fraudolenti. L'azienda ha identificato sette ex dipendenti che avrebbero partecipato al furto accettando tangenti per approvare i rimborsi fraudolenti.

Secondo la causa, REKK ha promosso i suoi servizi di rimborso su forum social come Reddit e Discord e ha scambiato comunicazioni con i truffatori attraverso l'app di messaggistica Telegram. Il gruppo avrebbe applicato una commissione in base al valore degli oggetti richiesti dai clienti senza pagarli.

Nella causa, Amazon ha registrato oltre una dozzina di transazioni fraudolente da giugno 2022 a maggio 2023. Il rapporto ha notato che la gamma di oggetti coinvolti includeva console per videogiochi, smartphone, laptop e persino una moneta d'oro da 24 carati.

L'anno scorso, Amazon ha investito 1,2 miliardi di dollari e impiegato 15.000 persone per combattere furto, frode e abuso della sua piattaforma.

Dharmesh Mehta, vicepresidente dei servizi per i venditori di Amazon, ha rivelato che Amazon adotta diverse misure per contrastare la frode, come l'emissione di avvisi, la chiusura di account e il divieto di aprire nuovi account per coloro coinvolti in frodi di rimborso.

Perché è importante

La causa arriva in un momento in cui Amazon sta continuamente espandendo i suoi servizi.

All'inizio di questa settimana, l'azienda aveva iniziato a testare un abbonamento mensile illimitato per la consegna di generi alimentari a 9,99 dollari  per i suoi membri Prime in tre città degli Stati Uniti.

Questo incidente evidenzia le sfide di Amazon nel proteggere la sua piattaforma e i suoi servizi dalle attività fraudolente mentre espande la sua offerta.

Questo contenuto è stato prodotto in parte con l'aiuto di Benzinga Neuro ed è stato revisionato e pubblicato dagli editor di Benzinga.

Continua a leggere su Benzinga Italia