Annuncio pubblicitario
Italia markets closed
  • FTSE MIB

    32.934,29
    +353,35 (+1,08%)
     
  • Dow Jones

    39.087,38
    +90,99 (+0,23%)
     
  • Nasdaq

    16.274,94
    +183,02 (+1,14%)
     
  • Nikkei 225

    39.910,82
    +744,63 (+1,90%)
     
  • Petrolio

    79,81
    +1,55 (+1,98%)
     
  • Bitcoin EUR

    57.265,96
    -221,29 (-0,38%)
     
  • CMC Crypto 200

    885,54
    0,00 (0,00%)
     
  • Oro

    2.091,60
    +36,90 (+1,80%)
     
  • EUR/USD

    1,0839
    +0,0032 (+0,29%)
     
  • S&P 500

    5.137,08
    +40,81 (+0,80%)
     
  • HANG SENG

    16.589,44
    +78,00 (+0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.894,86
    +17,09 (+0,35%)
     
  • EUR/GBP

    0,8567
    +0,0010 (+0,12%)
     
  • EUR/CHF

    0,9573
    +0,0017 (+0,18%)
     
  • EUR/CAD

    1,4682
    +0,0013 (+0,09%)
     

Bce è sulla buona strada, ma lavoro non è finito - Lagarde

La presidente della Bce Christine Lagarde a Bruxelles

(Reuters) - La Banca centrale europea è sulla buona strada per riportare l'inflazione al target del 2%, ma la vittoria non è ancora stata conquistata.

Lo ha detto a Davos la presidente della Bce Christine Lagarde in un intervento per Bloomberg TV.

Lagarde ha affermato che la Bce riceverà dati relativi ai contratti collettivi di lavoro di quest'anno nella "tarda primavera", che consentiranno all'istituto centrale di avere un'idea precisa dell'andamento dei redditi delle famiglie e quindi dell'inflazione.

Lagarde non ha voluto commentare le scommesse del mercato su sei tagli dei tassi quest'anno, ma ha detto che se gli investitori stanno valutando male le manovre future, ciò potrebbe essere controproducente per la lotta all'inflazione.

(Tradotto da Enrico Sciacovelli, editing Stefano Bernabei)