Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.718,81
    -12,08 (-0,05%)
     
  • Dow Jones

    34.347,03
    +152,97 (+0,45%)
     
  • Nasdaq

    11.226,36
    -58,96 (-0,52%)
     
  • Nikkei 225

    28.283,03
    -100,06 (-0,35%)
     
  • Petrolio

    76,28
    -1,66 (-2,13%)
     
  • BTC-EUR

    15.837,74
    -269,96 (-1,68%)
     
  • CMC Crypto 200

    386,97
    +4,32 (+1,13%)
     
  • Oro

    1.754,00
    +8,40 (+0,48%)
     
  • EUR/USD

    1,0405
    -0,0008 (-0,07%)
     
  • S&P 500

    4.026,12
    -1,14 (-0,03%)
     
  • HANG SENG

    17.573,58
    -87,32 (-0,49%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.962,41
    +0,42 (+0,01%)
     
  • EUR/GBP

    0,8595
    +0,0005 (+0,05%)
     
  • EUR/CHF

    0,9837
    +0,0023 (+0,23%)
     
  • EUR/CAD

    1,3906
    +0,0028 (+0,20%)
     

Bce deve continuare ad alzare tassi anche se rischio recessione aumenta - Lagarde

La presidente della Banca centrale europea (Bce) Christine Lagarde a una conferenza stampa dopo una riunione della Bce a Francoforte

FRANCOFORTE (Reuters) - La Banca centrale europea deve continuare ad alzare i tassi di interesse per combattere l'inflazione, anche se la probabilità di una recessione nella zona euro è aumentata.

Lo ha detto la presidente della Bce Christine Lagarde in un'intervista con l'agenzia di stampa lettone Delfi, pubblicata oggi.

"Il nostro mandato è la stabilità dei prezzi e dobbiamo rispettarlo utilizzando tutti gli strumenti a nostra disposizione", ha detto Lagarde, ribadendo sostanzialmente il messaggio della scorsa settimana. "Siamo determinati a fare ciò che è necessario per riportare l'inflazione al nostro target del 2%", ha aggiunto.

La Bce ha aumentato i tassi di interesse di 200 punti base complessivi nelle ultime tre riunioni e i mercati prevedono una serie di ulteriori mosse che porterebbero il tasso di deposito dell'1,5% vicino al 3% nel 2023.

"La destinazione è chiara, e non ci siamo ancora arrivati", ha detto Lagarde senza specificare dove potrebbero terminare i rialzi dei tassi. "Avremo ulteriori aumenti dei tassi in futuro".

L'inflazione è salita al 10,7% in ottobre e si prevede che rimarrà al di sopra del target della Bce del 2% fino al 2024, aumentando il rischio che le imprese e le famiglie inizino a modificare i propri comportamenti, poiché perdono fiducia nella volontà della Bce di farla scendere.

"Più a lungo l'inflazione si mantiene a livelli così elevati, maggiore è il rischio che si diffonda nell'economia", ha detto Lagarde.

(Tradotto da Chiara Bontacchio, editing Sabina Suzzi)