Annuncio pubblicitario
Italia markets close in 4 hours 54 minutes
  • FTSE MIB

    33.284,76
    -390,39 (-1,16%)
     
  • Dow Jones

    39.134,76
    +299,90 (+0,77%)
     
  • Nasdaq

    17.721,59
    -140,64 (-0,79%)
     
  • Nikkei 225

    38.596,47
    -36,55 (-0,09%)
     
  • Petrolio

    81,29
    0,00 (0,00%)
     
  • Bitcoin EUR

    59.745,52
    -1.772,06 (-2,88%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.343,99
    -16,34 (-1,20%)
     
  • Oro

    2.377,00
    +8,00 (+0,34%)
     
  • EUR/USD

    1,0687
    -0,0019 (-0,18%)
     
  • S&P 500

    5.473,17
    -13,86 (-0,25%)
     
  • HANG SENG

    18.028,52
    -306,80 (-1,67%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.903,51
    -44,22 (-0,89%)
     
  • EUR/GBP

    0,8451
    -0,0003 (-0,04%)
     
  • EUR/CHF

    0,9534
    -0,0005 (-0,05%)
     
  • EUR/CAD

    1,4634
    -0,0017 (-0,12%)
     

Bce guarda a tassi banche per segnali stress - Lagarde

La presidente della Bce Lagarde partecipa a una conferenza stampa congiunta con il presidente cipriota Anastasiades, a Nicosia

FRANCOFORTE (Reuters) - Gli aumenti dei tassi di interesse della Banca centrale europea stanno appena iniziando a produrre i loro effetti sull'economia, ma la loro trasmissione potrebbe rafforzarsi a causa delle turbolenze del settore bancario.

Lo ha detto la presidente della Bce, Christine Lagarde, aggiungendo che le azioni della Bce per alzare il costo del denaro potrebbero essere amplificate se le banche iniziassero a chiedere tassi più elevati nei prestiti, il che probabilmente implicherebbe che Francoforte dovrebbe aumentare i propri tassi in misura minore.

"Se, ad esempio, le banche iniziano ad applicare un 'cuneo di intermediazione' più ampio - il che significa che a qualsiasi livello del tasso di base richiedono una compensazione più elevata per il rischio che assumono quando concedono prestiti - allora la trasmissione diventerà più forte", ha affermato Lagarde.

(Tradotto da Enrico Sciacovelli, editing Francesca Piscioneri)