Annuncio pubblicitario
Italia Markets close in 7 hrs 36 mins
  • FTSE MIB

    33.432,63
    -521,65 (-1,54%)
     
  • Dow Jones

    37.735,11
    -248,13 (-0,65%)
     
  • Nasdaq

    15.885,02
    -290,08 (-1,79%)
     
  • Nikkei 225

    38.471,20
    -761,60 (-1,94%)
     
  • Petrolio

    85,57
    +0,16 (+0,19%)
     
  • BTC-EUR

    59.838,88
    -2.673,87 (-4,28%)
     
  • CMC Crypto 200

    885,54
    0,00 (0,00%)
     
  • Oro

    2.387,80
    +4,80 (+0,20%)
     
  • EUR/USD

    1,0616
    -0,0010 (-0,0955%)
     
  • S&P 500

    5.061,82
    -61,59 (-1,20%)
     
  • HANG SENG

    16.262,65
    -337,81 (-2,03%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.917,06
    -67,42 (-1,35%)
     
  • EUR/GBP

    0,8535
    +0,0000 (+0,00%)
     
  • EUR/CHF

    0,9686
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,4643
    -0,0000 (-0,00%)
     

Bce, inflazione core rimarrà alta nel 2023 - de Guindos

Una bandiera dell'Unione europea a Bruxelles

MADRID (Reuters) - L'inflazione core della zona euro probabilmente rimarrà alta quest'anno a causa dell'aumento dei salari e del sostegno pubblico, ha detto il vicepresidente della Banca Centrale Europea Luis de Guindos.

"Stiamo passando da uno shock energetico a un altro, con fattori di crescita dell'inflazione diversi come i salari e la politica fiscale", ha detto de Guindos a un evento a Madrid.

"Crediamo che l'inflazione complessiva continuerà a decelerare nei prossimi mesi... (e) potrebbe essere inferiore al 6% intorno alla metà dell'anno. La componente di fondo sarà più stabile"

(Tradotto da Luca Fratangelo, editing Claudia Cristoferi)