Annuncio pubblicitario
Italia markets close in 7 hours 53 minutes
  • FTSE MIB

    32.803,91
    +222,97 (+0,68%)
     
  • Dow Jones

    38.996,39
    +47,37 (+0,12%)
     
  • Nasdaq

    16.091,92
    +144,18 (+0,90%)
     
  • Nikkei 225

    39.910,82
    +744,63 (+1,90%)
     
  • Petrolio

    78,24
    -0,02 (-0,03%)
     
  • Bitcoin EUR

    57.343,63
    -714,91 (-1,23%)
     
  • CMC Crypto 200

    885,54
    0,00 (0,00%)
     
  • Oro

    2.050,50
    -4,20 (-0,20%)
     
  • EUR/USD

    1,0817
    +0,0009 (+0,09%)
     
  • S&P 500

    5.096,27
    +26,51 (+0,52%)
     
  • HANG SENG

    16.589,44
    +78,00 (+0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.893,44
    +15,67 (+0,32%)
     
  • EUR/GBP

    0,8558
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CHF

    0,9583
    +0,0027 (+0,29%)
     
  • EUR/CAD

    1,4696
    +0,0027 (+0,18%)
     

Biden difende sistema bancario Usa dopo fallimento Svb e Signature

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden durante una conferenza stampa alla Casa Bianca

WASHINGTON (Reuters) - Il presidente Joe Biden interverrà oggi in merito alla crisi bancaria che ha portato le autorità di regolamentazione statunitensi a intervenire con una serie di misure di emergenza dopo che i fallimenti di Silicon Valley Bank e di Signature Bank hanno minacciato di innescare una crisi più ampia.

Secondo la Casa Bianca, l'intervento di Biden è previsto per le 14,00, prima dell'apertura dei mercati statunitensi alle 14,30.

Il presidente degli Stati Uniti ha accennato ieri a una nuova regolamentazione delle grandi banche dopo il maggiore fallimento di una banca statunitense dalla crisi finanziaria del 2008, ma deve affrontare un Congresso diviso che difficilmente approverà nuove norme più severe.

Il team economico dell'amministrazione Biden ha lavorato con le autorità di regolamentazione durante il fine settimana sulle misure, che comprendono la garanzia dei depositi di entrambe le banche, la creazione di un nuovo strumento per dare alle banche l'accesso ai fondi di emergenza e la facilitazione dei prestiti da parte della Federal Reserve in caso di emergenza.

Le misure hanno suscitato un'ondata di sollievo nella Silicon Valley e hanno fatto salire i futures azionari, ma la crisi sta mettendo a dura prova la fiducia nel sistema finanziario statunitense e si teme che le ricadute possano turbare i mercati globali nelle prossime settimane.

I titoli bancari in Europa e in Asia segnano rosso mentre i futures sugli indici azionari di Wall Street sono saliti con alcuni investitori che puntano su una pausa nei rialzi dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve.

"La popolazione e le imprese statunitensi possono essere certi che i loro depositi bancari saranno disponibili quando ne avranno bisogno", ha comunicato Biden nella sua dichiarazione di ieri.

"Sono fermamente impegnato a far sì che chi è responsabile di questo disastro ne risponda in pieno e a proseguire gli sforzi per rafforzare la sorveglianza e la regolamentazione delle banche più grandi, in modo da non trovarci di nuovo in questa situazione", ha scritto.

(Tradotto da Chiara Bontacchio, editing Stefano Bernabei)