Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.119,20
    +504,20 (+2,33%)
     
  • Dow Jones

    31.500,68
    +823,32 (+2,68%)
     
  • Nasdaq

    11.607,62
    +375,43 (+3,34%)
     
  • Nikkei 225

    26.491,97
    +320,72 (+1,23%)
     
  • Petrolio

    107,06
    +2,79 (+2,68%)
     
  • BTC-EUR

    20.093,21
    -204,98 (-1,01%)
     
  • CMC Crypto 200

    462,12
    +8,22 (+1,81%)
     
  • Oro

    1.828,10
    -1,70 (-0,09%)
     
  • EUR/USD

    1,0559
    +0,0034 (+0,33%)
     
  • S&P 500

    3.911,74
    +116,01 (+3,06%)
     
  • HANG SENG

    21.719,06
    +445,19 (+2,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.533,17
    +96,88 (+2,82%)
     
  • EUR/GBP

    0,8599
    +0,0021 (+0,25%)
     
  • EUR/CHF

    1,0109
    -0,0002 (-0,02%)
     
  • EUR/CAD

    1,3604
    -0,0070 (-0,51%)
     

Borsa Milano in leggero rialzo ma resta incertezza per Omicron, bene Leonardo, Tim, Mps

·3 minuto per la lettura
Una donna davanti l'ingresso della Borsa di Milano

MILANO (Reuters) - Piazza Affari, in cerca di direzione, sale leggermente in una giornata di scambi ridotti per le festività natalizie, mentre sui mercati tornano le pressioni dettate dalla diffusione della variante Omicron.

Le preoccupazioni degli investitori sono rivolte all'introduzione di nuove restrizioni e alle possibili ricadute sulla ripresa dell'economia.

Sul fronte interno, il presidente del Consiglio Mario Draghi, nel corso della conferenza stampa di fine anno, ha detto che l'esecutivo resta pronto a sostenere l'economia italiana nel caso in cui ci fosse un rallentamento anche alla luce della variante Omicron che ha aperto una nuova fase della pandemia da coronavirus.

Per domani è attesa la cabina di regia del governo per varare misure restrittive che aiutino a gestire il Covid durante le festività.

Sul mercato ben pochi segnali direzionali arrivano da Wall Street che, dopo il rally di ieri, ha aperto la seduta con indici sostanzialmente stabili anche se trovano qualche sostegno dai positivi dati sulla fiducia dei consumatori di dicembre, sopra le attese.

Intorno alle 16,30 l'indice FTSE Mib è in rialzo dello 0,13%.

Tra i titoli in evidenza:

Strappa Leonardo, in rialzo del 2,4% sulle attese per la possibile cessione di Oto Melara e Wass, i cui tempi dovranno essere veloci, secondo quanto dichiarato oggi dall'AD Alessandro Profumo che tuttavia ha precisato che nulla è stato ancora deciso in merito alla vendita delle due controllate.

In luce Telecom Italia con un rialzo del 2% sotto i massimi di seduta, dopo le dichiarazioni di Draghi che hanno riacceso l'interesse sul titolo, oggetto di una proposta di acquisto non vincolante da parte del fondo statunitense Kkr

Rialzi tra gli industriali come Cnh (+2,5%) e Interpump (+1,2%)

Tra banche generalmente deboli, Bper perde lo 0,7% dopo che ieri ha espresso la propria disponibilità ad aprire un confronto con il Fitd sull'acquisizione della quota di maggioranza di Carige (-0,1%). L'operazione è sempre vista con favore dal mercato, anche nell'ottica della possibile creazione di un terzo polo bancario, ma si attendono dettagli su eventuali nuovi termini del deal alla luce delle trattative in corso. Per Equita Sim anche con una ricapitalizzazione di Carige per circa 650 milioni da parte del Fitd (rispetto al miliardo inizialmente richiesto da Bper) e con la conversione di Dta per 320 milioni "ci sarebbe spazio per coprire i costi di ristrutturazione di Carige con la combined entity che atterrerebbe con un Cet1 superiore al 13% e un Npe Ratio inferiore al 5%".

In controtendenza Mps guadagna l'1,4% beneficiando delle parole di Draghi che ha detto di non vedere difficoltà nei negoziati con le autorità europee sull'estensione della scadenza per la privatizzazione dell'istituto senese, che alla fine della scorsa settimana ha approvato il piano industriale che prevede una ricapitalizzazione di 2,5 miliardi.

Settore energetico a doppia velocità. In calo Eni (-0,8%), Snam (-0,6%), mentre salgono Saipem (+0,6%) e Italgas (+1%).

Autogrill frena i rialzi allo 0,4%, dopo i forti guadagni registrati ieri in scia al miglioramento delle guidance sul 2021. Gli analisti giudicano positivamente il terzo rialzo della guidance di Autogrill nel 2021 dopo i target annunciati a marzo, ma mettono in guardia da possibili risvolti della rapida diffusione della variante Omicron e la eventuale reintroduzione di restrizioni al traffico. Kepler Cheuvreux ha rivisto al rialzo il giudizio a 'Buy' da 'Hold' con un target price di 7 euro rispetto ai 6,4 euro precedenti.

Juventus perde il 2,7% appesantito dai timori di un ritorno delle chiusure degli stadi a causa della recrudescenza della pandemia.

Acquisti su Biesse (+4,4%) promossa da Banca Akros a "buy" da "accumulate" con target price invariato a 34 euro.

Nel giorni del debutto proseguono in forte rialzo le matricole all'Euronext Growth Milan Directa Sim, che balza del 12,7% e SCC Fintech a +16,7%

(Andrea Mandalà, in redazione a Roma Francesca Piscioneri)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli