Annuncio pubblicitario
Italia markets open in 5 hours 4 minutes
  • Dow Jones

    39.872,99
    +66,22 (+0,17%)
     
  • Nasdaq

    16.832,62
    +37,75 (+0,22%)
     
  • Nikkei 225

    38.669,43
    -277,50 (-0,71%)
     
  • EUR/USD

    1,0864
    +0,0005 (+0,04%)
     
  • Bitcoin EUR

    64.536,79
    -861,24 (-1,32%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.524,16
    +35,62 (+2,39%)
     
  • HANG SENG

    19.170,35
    -50,27 (-0,26%)
     
  • S&P 500

    5.321,41
    +13,28 (+0,25%)
     

Borsa Milano in netto rialzo al traino trimestrali, corrono Unicredit, Campari, giù Iren

L'edificio della Borsa di Milano nel centro di Milano

MILANO (Reuters) - Piazza Affari si muove tonica, spinta dalle trimestrali delle banche ben sopra la attese, in una giornata priva di dati macro significativi.

Bene la Borsa di Tokyo stamani in scia dell'high tech e ieri ha chiuso in rialzo anche Wall Street.

Sul fronte della politica monetaria, il presidente della Fed Jerome Powell ha minimizzato il rischio di rialzo dei tassi e i dati sul lavoro statunitensi, più deboli del previsto, hanno rinnovato la fiducia nei tagli dei tassi.

Intorno alle 12,35 l'indice Ftse Mib guadagna l'1,12%. Un trader sottolinea che l'indice si muove in fase laterale da diverse sedute intorno al livello di 34.500 che è la resistenza. Volumi pari a 1,13 miliardi di euro.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

I titoli in evidenza oggi

Spunti sulle banche con UniCredit che sale del 3,2% circa e trascina tutto il listino dopo i risultati del primo trimestre sopra le attese e la revisione al rialzo della guidance sull’utile netto per il 2024. Il broker Jefferies scrive che i risultati sono "superiori del 20% rispetto al consensus".

In attesa dei risultati oggi, Banco Bpm sale dello 0,5%, mentre è cedente Popolare di Sondrio dopo che in avvio di seduta ha rinnovato i massimi da fine 2008 a 8,045 euro.

Più volatile Mps piatta dopo un avvio in rialzo di oltre l'1%. Anche la banca senese ha reso noto risultati trimestrali con una forte crescita dell'utile netto, superando il consensus fornito dalla banca grazie all'aumento dei ricavi totali.

Ben raccolta anche Stm (+3,75%) sulla scia dei risultati positivi del gigante tech statunitense Apple.

Denaro anche su Amplifon (+2,4%) dopo i risultati trimestrali sopra le attese.

Venduta Italgas (-1%) penalizzata dal taglio di Rbc a "Sector perform" da "Outperform" e prezzo obiettivo che scende a 5,9 euro da 6,5 euro.

In netto rialzo Campari che balza del 5,8% dopo i risultati del trimestre e la conferma dell'outlook.

Sbanda Iren a -2,65%, arrivata a cedere fino al 4% circa dopo la notizia dell'arresto dell'AD, Paolo Emilio Signorini, nell'ambito di una inchiesta per corruzione relativa a quando il manager era presidente dell'autorità portuale di Genova. L'azienda ha convocato un Cda straordinario nel pomeriggio per l'attribuzione temporanea delle deleghe.

(Giancarlo Navach, editing Claudia Cristoferi)