Annuncio pubblicitario
Italia markets open in 5 hours 52 minutes
  • Dow Jones

    39.872,99
    +66,22 (+0,17%)
     
  • Nasdaq

    16.832,62
    +37,75 (+0,22%)
     
  • Nikkei 225

    38.697,48
    -249,45 (-0,64%)
     
  • EUR/USD

    1,0860
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • Bitcoin EUR

    64.559,94
    -1.016,88 (-1,55%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.524,87
    +36,33 (+2,44%)
     
  • HANG SENG

    19.220,62
    -415,60 (-2,12%)
     
  • S&P 500

    5.321,41
    +13,28 (+0,25%)
     

Borsa Milano parte positiva in scia trimestrali, corrono Iveco e Dovalue, crolla Bff bank

L'edificio della Borsa di Milano nel centro di Milano

MILANO (Reuters) - Piazza Affari parte con gli indici positivi in una seduta ancora dominata dalle trimestrali che influenzano i corsi di borsa.

Guardando agli altri mercati, positiva la Borsa di Tokyo che risente della chiusura forte di Wall Street ieri.

Sul fronte dei tassi, è attesa la reazione degli investitori alla decisione della Banca d'Inghilterra di aprire la porta al tagli dei tassi.

Fra i possibili driver della seduta il Pil del primo trimestre del Regno Unito.

Intorno alle 9,40 l'indice Ftse Mib segna un rialzo dello 0,65%.

Corre Iveco con un balzo del 6,1% dopo i risultati del trimestre che vedono un utile operativo in crescita del 38%, con un miglioramento dei margini in tutti i suoi segmenti di business.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Effetto risultati anche su Enel che balza del 3,4% dopo che il gigante elettrico ha registrato ne primo trimestre con un risultato netto ordinario a 2.180 milioni di euro, in crescita del 44,2% rispetto allo stesso periodo 2023. Stamani inoltre è avvenuto il closing della cessione degli asset di generazione in Peru'.

Bene anche Pirelli che sale dell'1,5% post trimestre.

Fra le banche, Mediobanca avanza dell'1,7% dopoche nel terzo trimestre ha registrato un utile netto in rialzo del 42% su anno, sopra le attese, e ha annunciato il pagamento di un acconto dividendo di 0,51 euro per azione. In una nota Jefferies sottolinea che i risultati del trimestre sono superiori alle attese. Sul resto del comparto, in lieve rialzo Bper dopo il tondo ieri a seguito della trimestrale.

Fuori dal paniere strappa con un balzo superiore al 9% DoValue dopo la sigla, tramite la controllata greca, due nuovi contratti di servicing in Grecia - uno con Bain Capital Credit e l'altro con il gruppo Eos - dal valore complessivo di circa un miliardo di euro di gross book value.

Infine, Bff Bank ha aperto in calo di oltre il 30% dopo che ieri la Banca d'Italia ha disposto la sospensione temporanea della distribuzione di utili, o altri elementi del patrimonio, da parte di Bff Banking Group, a seguito dell'esito dell'ispezione condotta sull'istituto in merito alla sua gestione dei crediti pubblici.

(Giancarlo Navach, editing Claudia Cristoferi)