Annuncio pubblicitario
Italia Markets closed
  • Dow Jones

    39.872,99
    +66,22 (+0,17%)
     
  • Nasdaq

    16.832,62
    +37,75 (+0,22%)
     
  • Nikkei 225

    38.946,93
    -122,75 (-0,31%)
     
  • EUR/USD

    1,0859
    -0,0002 (-0,0217%)
     
  • BTC-EUR

    64.053,09
    -279,46 (-0,43%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.506,43
    +17,89 (+1,20%)
     
  • HANG SENG

    19.220,62
    -415,60 (-2,12%)
     
  • S&P 500

    5.321,41
    +13,28 (+0,25%)
     

Borsa Milano parte in rialzo, spunti sulle banche, bene Tenaris, rimbalza Nexi

L'edificio della Borsa di Milano nel centro di Milano

MILANO (Reuters) - Indici in cauto rialzo a Piazza Affari che risente del rally della borsa di Tokyo stamani dopo che la Banca del Giappone ha deciso di lasciare invariati i tassi di interesse, come ampiamente previsto, e ha detto che le condizioni monetarie accomodanti probabilmente continueranno per il momento.

Oggi sono attesi i dati Usa sull'indice dei prezzi Pce che potrebbe offrire qualche spunto per individuare le prossime mosse della Fed, soprattutto in vista del meeting che si concluderà il primo maggio.

Intorno alle 9,40 l'indice Ftse Mib avanza dello 0,52%.

Pochi gli spunti da segnalare quest'oggi a Milano nell'ultima seduta di una settimana che ieri ha visto una giornata festiva (anche se i mercati erano aperti) e quindi un fisiologico calo dei volumi.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Tenaris in cauto rialzo, segna un +0,7% dopo risultati trimestrali in calo, ma sopra le attese degli analisti. Il broker Jefferies scrive che "l'anno inizia in maniera forte con risultati superiori alle attese" e si attende maggiori chiarimenti dalla call nel primo pomeriggio sull'annuncio che nel terzo trimestre ci saranno dei fermi che porteranno a ulteriori cali nei ricavi e margini.

Per restare nel comparto delle oil service, corre Maire Tecnimont in crescita dell'1,7%. Bene anche Saipem a +1,7%.

Qualche spunto sulle banche, con Popolare Sondrio in salita dello 0,9% dopo che Jefferies ha alzato il prezzo obiettivo a 6,6 euro da 5,8 euro precedente. Bper guadagna lo 0,55% sempre in scia di Jefferies che ha portato il target price a 6 euro da 5,7. Bene anche Banco Bpm in salita dello 0,8% dopo che Jefferies ha alzato l'obiettivo sul titolo a 6,1 euro da 5,5 precedente.

Rimbalza Nexi in crescita dell'1,9% dopo due sedute in netto calo con un titolo che da inizio anno registra un rosso di oltre il 25%.

Infine, spunti su Lazio in crescita di oltre il 3,3% in vista della partita di domani contro il Verona.

(Giancarlo navach, editing Sabina Suzzi)