Annuncio pubblicitario
Italia Markets open in 3 hrs 16 mins
  • Dow Jones

    38.996,39
    +47,37 (+0,12%)
     
  • Nasdaq

    16.091,92
    +144,18 (+0,90%)
     
  • Nikkei 225

    39.884,84
    +718,65 (+1,83%)
     
  • EUR/USD

    1,0818
    +0,0011 (+0,0974%)
     
  • BTC-EUR

    56.671,90
    -828,07 (-1,44%)
     
  • CMC Crypto 200

    885,54
    0,00 (0,00%)
     
  • HANG SENG

    16.636,06
    +124,62 (+0,75%)
     
  • S&P 500

    5.096,27
    +26,51 (+0,52%)
     

Borsa Milano piatta, corrono Mps e Piaggio, scendono energetici con calo greggio

Un uomo davanti l'ingresso della Borsa di Milano

MILANO (Reuters) - Piazza Affari prosegue la seduta senza orientamento, con l'indice Ftse Mib intorno alla parità, incapace - per ora - di superare l'importante resistenza dei 30.000 punti.

In linea le altre borse europee, così come i futures sugli indici Usa dopo un novembre brillante per l'azionario globale sulle aspettative di un allentamento delle politiche sui tassi.

L'avvicinarsi della chiusura d'anno induce alla cautela, alimentata anche da una settimana ricca di dati macro, soprattutto di quelli mensili sul mercato del lavoro Usa in agenda venerdì.

Alle 12,30 il Ftse Mib cede lo 0,1% dopo la conferma, venerdì sera, di rating e outlook da parte di Scope Rating. Volumi per 770 milioni di euro circa.

Tra i titoli in evidenza:

In un contesto poco vivace per le banche (+0,2% l'indice di settore italiano) spicca MPS con +3%. La Bce ha indicato un requisito Srep di Cet1 per il 2024 a 8,56% da 8,80% per 2023; a fine settembre era 17,7%. Scende inoltre la Pillar II Capital Guidance 'P2G', fissata all'1,15%, rispetto agli attuali livelli del 2,5%, "che riflette i positivi esiti dello Stress Test EBA condotto nel 2023", dice la nota della banca.

Soffre il settore oil a causa della debolezza del greggio, con Eni in calo del 2%, Tenaris e Saipem di oltre l'1%.

Deboli anche Cnh e Pirelli con ribassi intorno a 1%, mentre Stellantis è leggermente positiva.

Corre Piaggio (+3,8%), che ha annunciato che il brand Vespa è stato valutato oltre un miliardo di euro dalla società di consulenza Interbrand.

Acquisti su Nexi e Mfe, a un passo da +2%, ben comprato il lusso con Moncler e Ferragamo, intorno a +1% in linea con il settore europeo.

(Claudia Cristoferi, editing Stefano Bernabei)