Annuncio pubblicitario
Italia markets open in 5 hours 44 minutes
  • Dow Jones

    39.872,99
    +66,22 (+0,17%)
     
  • Nasdaq

    16.832,62
    +37,75 (+0,22%)
     
  • Nikkei 225

    38.663,68
    -283,25 (-0,73%)
     
  • EUR/USD

    1,0860
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • Bitcoin EUR

    64.623,71
    -859,62 (-1,31%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.524,84
    +36,30 (+2,44%)
     
  • HANG SENG

    19.220,62
    -415,60 (-2,12%)
     
  • S&P 500

    5.321,41
    +13,28 (+0,25%)
     

Borsa Milano positiva in avvio, attesa dati Usa, acquisti su banche, vendute Dovalue e Geox

Un uomo davanti alla borsa di Milano

MILANO (Reuters) - Avvio di seduta positivo a Piazza Affari, alla quinta seduta al rialzo consecutiva, in linea con l'andamento degli altri mercati europei.

A innescare gli acquisti, le dichiarazioni del presidente della Fed, Jerome Powell, che ha definito i dati di ieri sui prezzi alla produzione, rivelatisi superiori alle attese, 'misti' più che 'forti' per via della revisione dei numeri precedenti.

C'è poi attesa per l'importante dato di oggi pomeriggio sull'inflazione statunitense che, in aprile, stando al consensus, dovrebbero mostrare un raffreddamento.

Intorno alle 9,30 l'indice Ftse Mib guadagna lo 0,30%, portando il rialzo da inizio anno a circa +16%.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Positivi i bancari con le big Intesa e UniCredit in crescita dello 0,7%. Sempre tonica BPER in rialzo dell'1,6%, ritorna poco sopra 5 euro, nuovi massimi da fine ottobre 2015. Corre anche Mps in rialzo del 2,5.

Dopo lo scivolone ieri, oggi rimbalza Italgas (+1,2%) dopo l'annuncio dell'esclusiva per rilevare la rivale 2I rete Gas e i timori di un possibile ricorso a un aumento di capitale per finanziare l'operazione. Nel daily Equita sottolinea che la dividend policy del gruppo è stata confermata nel caso in cui l'acquisizione andasse in porto.

In forte calo doValue (-6,7%) dopo che ha chiuso il primo trimestre con una perdita netta, esclusi gli elementi non ricorrenti, di 2,4 milioni, comunque in linea con la stagionalità e il budget 2024. Equita rileva che i risultati sono in linea con le attese, i ricavi lordi leggermente inferiori, mentre è in peggioramento la posizione finanziaria netta.

Giù anche Geox (-3,3%) dopo il taglio delle stime di crescita sulle vendite per l'intero anno, citando le pressioni inflazionistiche e il panorama internazionale e geo-politico.

(Giancarlo Navach, editing Stefano Bernabei)