Annuncio pubblicitario
Italia markets closed
  • FTSE MIB

    32.934,29
    +353,35 (+1,08%)
     
  • Dow Jones

    39.087,38
    +90,99 (+0,23%)
     
  • Nasdaq

    16.274,94
    +183,02 (+1,14%)
     
  • Nikkei 225

    39.910,82
    +744,63 (+1,90%)
     
  • Petrolio

    79,81
    +1,55 (+1,98%)
     
  • Bitcoin EUR

    56.997,07
    -237,33 (-0,41%)
     
  • CMC Crypto 200

    885,54
    0,00 (0,00%)
     
  • Oro

    2.091,60
    +36,90 (+1,80%)
     
  • EUR/USD

    1,0839
    +0,0032 (+0,29%)
     
  • S&P 500

    5.137,08
    +40,81 (+0,80%)
     
  • HANG SENG

    16.589,44
    +78,00 (+0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.894,86
    +17,09 (+0,35%)
     
  • EUR/GBP

    0,8567
    +0,0010 (+0,12%)
     
  • EUR/CHF

    0,9573
    +0,0017 (+0,18%)
     
  • EUR/CAD

    1,4682
    +0,0013 (+0,09%)
     

Borsa Usa, Dow Jones a massimi 2023 su allentamento inflazione, balza Salesforce

Il cartello stradale di Wall Street presso la borsa di New York

(Reuters) - A Wall Street l'indice Dow Jones tocca il livello più alto del 2023, aiutato dal balzo di Salesforce su previsioni di utile ottimistiche e da nuovi dati che hanno offerto ulteriori prove di un'inflazione in via di attenuazione.

Alle 16,10 il Dow Jones Industrial Average sale di 249,82 punti a 35.680,24, lo S&P 500 è in calo di 1,51 punti a 4.549,07 mentre il Nasdaq Composite scende di 55,69 punti, a 14.202,80.

Il Dow ha raggiunto i 35.725,11 punti, superando il massimo giornaliero di 35.679,13 punti toccato in agosto. Tutti e tre gli indici principali sono indirizzati a mettere a segno il migliore mese di novembre dal 2020.

L'S&P 500 e il Nasdaq sono anche indirizzati a registrare il maggior guadagno percentuale mensile da luglio 2022 grazie ai segnali di raffreddamento delle pressioni sui prezzi.

L'indice della spesa per consumi personali (Pce) ha mostrato che l'inflazione è rimasta invariata a ottobre su base mensile, contro le previsioni degli economisti di un aumento dello 0,1%.

Salesforce balza dell'8,5% dopo aver alzato le previsioni di utile annuale e battuto le stime per il terzo trimestre, beneficiando della forte domanda per i suoi prodotti cloud e business.

La maggior parte delle 'megacap' tuttavia cede terreno, con Tesla in calo dell'1,4% che tiene sotto pressione l'S&P 500 e il Nasdaq.

I mercati guardano anche i dati sulle richieste settimanali di sussidi di disoccupazione, che hanno mostrato un aumento di 7.000 unità a 218.000 per la settimana conclusasi il 25 novembre, suggerendo un ammorbidimento del mercato del lavoro.

La società di data cloud Snowflake guadagna il 7,7% dopo aver previsto ricavi per il quarto trimestre superiori alle stime degli analisti.

Pinterest e Snap salgono rispettivamente del 3,1% e del 7,1% dopo che Jefferies ha promosso le società di social media a 'buy' da 'hold'.

(Tradotto da Alberto Chiumento, editing Sabina Suzzi)