Annuncio pubblicitario
Italia markets close in 3 hours 56 minutes
  • FTSE MIB

    34.550,64
    +90,12 (+0,26%)
     
  • Dow Jones

    39.671,04
    -201,95 (-0,51%)
     
  • Nasdaq

    16.801,54
    -31,08 (-0,18%)
     
  • Nikkei 225

    39.103,22
    +486,12 (+1,26%)
     
  • Petrolio

    78,14
    +0,57 (+0,73%)
     
  • Bitcoin EUR

    64.524,04
    -77,55 (-0,12%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.503,25
    +0,59 (+0,04%)
     
  • Oro

    2.369,80
    -23,10 (-0,97%)
     
  • EUR/USD

    1,0851
    +0,0023 (+0,22%)
     
  • S&P 500

    5.307,01
    -14,40 (-0,27%)
     
  • HANG SENG

    18.868,71
    -326,89 (-1,70%)
     
  • Euro Stoxx 50

    5.052,05
    +26,88 (+0,53%)
     
  • EUR/GBP

    0,8516
    +0,0007 (+0,08%)
     
  • EUR/CHF

    0,9907
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,4823
    +0,0007 (+0,05%)
     

Borsa Usa, futures in moderato rialzo dopo balzo venerdì

Un cartello stradale di Wall Street nei pressi della Borsa di New York

(Reuters) - I futures sugli indici azionari statunitensi sono in lieve rialzo, indicando una nuova seduta positiva a Wall Street dopo il rally trainato dai dati sull'occupazione nella seduta precedente, mentre i trader prezzano una maggiore probabilità che la Federal Reserve tagli i tassi di interesse quest'anno.

Alle 14,20 italiane, i futures sul Dow salgono dello 0,36%, quelli sull'S&P 500 dello 0,38% e quelli sul Nasdaq 100 dello 0,28%.

Il benchmark S&P 500 e il Dow hanno chiuso ai massimi di tre settimane venerdì, dopo che i dati hanno mostrato che la crescita dei posti di lavoro negli Stati Uniti è rallentata più del previsto ad aprile, togliendo pressione alla banca centrale statunitense affinché mantenga i tassi più alti più a lungo.

Gli operatori al momento prezzano tagli dei tassi da 48 punti base da parte della Fed entro la fine del 2024, con il primo taglio atteso a settembre o novembre, secondo un'applicazione Lseg. Nelle ultime settimane, i trader avevano prezzato un solo taglio a causa dei segnali di inflazione persistente.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Gli indici azionari statunitensi sembrano essersi stabilizzati dopo un aprile difficile a seguito di alcuni dati sull'inflazione più caldi, con gli acquirenti tornati sul mercato grazie a una stagione di trimestrali molto migliore del previsto e alle speranze di un allentamento della politica monetaria statunitense.

La scorsa settimana la Fed ha lasciato invariati i tassi di interesse e ha segnalato di essere orientata prima o poi verso una riduzione del costo del denaro, ma ha ribadito di voler acquisire "maggiore fiducia" nel fatto che l'inflazione continuerà a scendere prima di tagliare i tassi.

Il presidente della Fed di Richmond, Thomas Barkin, e il presidente della Fed di New York, John Williams, interverranno nel corso della giornata, dando il via ai discorsi di una serie di funzionari della banca centrale Usa questa settimana.

I dati più importanti di questa settimana includono le richieste settimanali di sussidi di disoccupazione e i dati sul sentiment dei consumatori statunitensi per il mese di maggio.

Con la stagione delle trimestrali in pieno svolgimento, gli occhi dei mercati saranno puntati sui risultati di importanti aziende come Walt Disney, Uber e Arm Holdings nel corso della settimana.

Delle 397 società dell'S&P 500 che hanno comunicato i dati a venerdì, il 76,8% ha registrato risultati superiori alle stime degli analisti, rispetto alla media di lungo periodo del 66,7%, secondo i dati Lseg.

Negli scambi premarket Apple cede lo 0,4% dopo che il valore della partecipazione di Berkshire nel produttore di iPhone è sceso del 22% a 135,4 miliardi di dollari al 31 marzo, da 174,3 miliardi di dollari alla fine del 2023.

Paramount Global guadagna il 3,2% dopo che la società di media ha concluso le trattative esclusive con Skydance Media senza raggiungere un accordo, consentendo alla commissione speciale di prendere in considerazione altre offerte da parte di pretendenti rivali.

Perficient balza del 52,9% dopo che la società di private equity svedese EQT AB ha detto di voler acquisire la società di consulenza digitale con sede negli Stati Uniti in un'operazione tutta in contanti valutata circa 3 miliardi di dollari.

(Tradotto da Laura Contemori, editing Sabina Suzzi)