Annuncio pubblicitario
Italia markets closed
  • FTSE MIB

    32.934,29
    +353,35 (+1,08%)
     
  • Dow Jones

    39.087,38
    +90,99 (+0,23%)
     
  • Nasdaq

    16.274,94
    +183,02 (+1,14%)
     
  • Nikkei 225

    39.910,82
    +744,63 (+1,90%)
     
  • Petrolio

    79,81
    +1,55 (+1,98%)
     
  • Bitcoin EUR

    57.161,55
    -348,75 (-0,61%)
     
  • CMC Crypto 200

    885,54
    0,00 (0,00%)
     
  • Oro

    2.091,60
    +36,90 (+1,80%)
     
  • EUR/USD

    1,0839
    +0,0032 (+0,29%)
     
  • S&P 500

    5.137,08
    +40,81 (+0,80%)
     
  • HANG SENG

    16.589,44
    +78,00 (+0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.894,86
    +17,09 (+0,35%)
     
  • EUR/GBP

    0,8567
    +0,0010 (+0,12%)
     
  • EUR/CHF

    0,9573
    +0,0017 (+0,18%)
     
  • EUR/CAD

    1,4682
    +0,0013 (+0,09%)
     

Borsa Usa sale su dati occupazione deboli che spingono scommesse taglio tassi

Il cartello stradale di Wall Street presso la borsa di New York

(Reuters) - I principali indici di Wall Street sono in rialzo, mentre gli investitori sono più ottimisti riguardo ai tagli dei tassi da parte della Federal Reserve all'inizio del prossimo anno, dopo che i dati hanno mostrato ulteriori segni di raffreddamento del mercato del lavoro.

Intorno alle 16,20, il Dow Jones Industrial Average è in rialzo di 119,14 punti, pari allo 0,33%, a 36.243,70, lo S&P 500 guadagna 15,61 punti, pari allo 0,34%, a 4.582,79, e il Nasdaq Composite sale di 48,40 punti, pari allo 0,34%, a 14.278,31.

Il rapporto Adp sull'occupazione, che ha fornito ulteriori segnali sulla debolezza del mercato del lavoro statunitense dopo il calo della creazione di posti di lavoro di ieri, ha mostrato che il numero di occupati nel settore privato sono aumentati di 103.000 unità a novembre, sotto le aspettative degli economisti che prevedevano 130.000 posti.

"Questo è fondamentalmente ciò che i mercati stanno cercando (poiché) una crescita più debole del lavoro ridurrebbe la minaccia dell'inflazione", ha detto Peter Cardillo, capo economista di mercato presso Spartan Capital Securities.

Gli operatori hanno quasi completamente scontato la probabilità che la banca centrale mantenga i tassi fermi la prossima settimana e si aspettano tagli dei tassi già nel primo trimestre del prossimo anno.

La maggior parte dei titoli a grande capitalizzazione guadagna, con Nvidia in rialzo dello 0,5% dopo l'annuncio di essere al lavoro con il governo statunitense per garantire che i nuovi chip destinati al mercato cinese siano conformi alle restrizioni sulle esportazioni.

I giganti del tabacco Altria Group e Philip Morris International scivolano rispettivamente del 3,1% e del 2%, dopo che la britannica British American Tobacco ha detto che subirà una perdita di 31,5 miliardi di dollari a causa della svalutazione di alcuni marchi di sigarette statunitensi.

(Tradotto da Camilla Borri, editing Francesca Piscioneri)