Annuncio pubblicitario
Italia markets close in 8 hours 28 minutes
  • FTSE MIB

    33.675,15
    +454,84 (+1,37%)
     
  • Dow Jones

    39.134,76
    +299,90 (+0,77%)
     
  • Nasdaq

    17.721,59
    -140,64 (-0,79%)
     
  • Nikkei 225

    38.596,47
    -36,55 (-0,09%)
     
  • Petrolio

    82,34
    +0,17 (+0,21%)
     
  • Bitcoin EUR

    60.303,86
    -794,58 (-1,30%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.353,29
    -7,03 (-0,52%)
     
  • Oro

    2.372,20
    +3,20 (+0,14%)
     
  • EUR/USD

    1,0712
    +0,0006 (+0,05%)
     
  • S&P 500

    5.473,17
    -13,86 (-0,25%)
     
  • HANG SENG

    18.044,56
    -290,76 (-1,59%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.947,73
    +62,28 (+1,27%)
     
  • EUR/GBP

    0,8462
    +0,0008 (+0,10%)
     
  • EUR/CHF

    0,9558
    +0,0019 (+0,20%)
     
  • EUR/CAD

    1,4653
    +0,0002 (+0,02%)
     

Borse Europa in calo trascinate da utility, occhi su dati macro, risultati

Panoramica della borsa di Francoforte.

(Reuters) - Le borse europee sono in leggera flessione, con utility e titoli finanziari che subiscono le perdite maggiori, mentre gli investitori valutano dati economici e risultati societari in attesa delle parole dei banchieri centrali oggi.

Intorno alle 11,40, l'indice paneuropeo STOXX 600 perde lo 0,25%.

Le utility subiscono il maggiore calo settoriale con una perdita dell'1,39%, trascinate dal -1,67% del primo operatore europeo di reti energetiche E.ON causato della previsione di utili nettamente inferiori nel quarto trimestre per la divisione retail.

Gli investitori attendono i commenti del presidente della Federal Reserve statunitense Jerome Powell, della presidente della Banca centrale europea Christine Lagarde e del governatore della Banca d'Inghilterra Andrew Bailey in giornata.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Sul fronte dei risultati, il gruppo di supermercati AHOLD DELHAIZE scivola del 7,2% dopo aver tagliato le previsioni sugli utili per il 2023 e aver segnalato una debolezza dei margini negli Stati Uniti, mentre ABN AMRO crolla del 9,39% in fondo allo STOXX 600 dopo che i ricavi netti da interessi del terzo trimestre hanno deluso le aspettative.

Il produttore danese di turbine eoliche VESTAS balza del 7,53% avendo battuto le attese su utili e ricavi operativi del terzo trimestre, e il retailer britannico MARKS&SPENCER guadagna il 10,26% grazie a un aumento dell'utile del primo semestre superiore del 75% alle previsioni.

(Tradotto da Camilla Borri, editing Francesca Piscioneri)