Annuncio pubblicitario
Italia markets closed
  • FTSE MIB

    33.764,15
    +50,21 (+0,15%)
     
  • Dow Jones

    37.983,24
    -475,84 (-1,24%)
     
  • Nasdaq

    16.175,09
    -267,10 (-1,62%)
     
  • Nikkei 225

    39.523,55
    +80,92 (+0,21%)
     
  • Petrolio

    85,45
    +0,43 (+0,51%)
     
  • Bitcoin EUR

    60.149,81
    -2.994,39 (-4,74%)
     
  • CMC Crypto 200

    885,54
    0,00 (0,00%)
     
  • Oro

    2.360,20
    -12,50 (-0,53%)
     
  • EUR/USD

    1,0646
    -0,0085 (-0,79%)
     
  • S&P 500

    5.123,41
    -75,65 (-1,46%)
     
  • HANG SENG

    16.721,69
    -373,34 (-2,18%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.955,01
    -11,67 (-0,23%)
     
  • EUR/GBP

    0,8547
    +0,0004 (+0,05%)
     
  • EUR/CHF

    0,9728
    -0,0027 (-0,28%)
     
  • EUR/CAD

    1,4653
    -0,0029 (-0,19%)
     

Borse Europa in lieve rialzo, bene titoli legati a materie prime

Il grafico del Dax, l'indice dei prezzi delle azioni tedesche, è raffigurato alla borsa di Francoforte

(Reuters) - Le borse europee salgono moderatamente, sostenute dalla forza dei titoli legati alle commodity.

L'indice paneuropeo STOXX 600 avanza dello 0,1% alle 11,10.

I titoli oil&gas guadagnano lo 0,7% sulla scia dell'aumento dei prezzi del greggio, con il mercato che si attende una stretta dell'offerta.

Anche le risorse di base sono in rialzo (+0,1%) dopo che la produzione industriale e le vendite al dettaglio hanno battuto le aspettative del mercato in Cina, principale consumatore di metalli.

Il sottoindice tech avanza dello 0,4%, con gli investitori appassionati di tecnologia che si preparano per una conferenza annuale di Nvidia che inizierà più tardi in giornata.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Sul fronte macro, gli investitori valutano i dati finali sull'inflazione della zona euro a febbraio - confermata al 2,6% su anno - e il surplus commerciale della regione, attestatosi a 11,4 miliardi per il mese di gennaio.

Tra i singoli titoli, Alstom avanza dell'8,8% dopo che Deutsche Bank ha promosso il rating del costruttore di treni.

Il gruppo di moda polacco LPP balza del 18,7%, recuperando le perdite subite la scorsa settimana dopo che una nota di Hindenburg Research aveva messo in dubbio la vendita delle attività russe nel 2022.

Logitech perde invece l'8,2% in seguito all'annuncio che il direttore finanziario Charles Boynton lascerà l'azienda a maggio.

(Tradotto da Camilla Borri, editing Sabina Suzzi)