Annuncio pubblicitario
Italia Markets close in 1 hr 42 mins
  • FTSE MIB

    34.589,98
    +129,46 (+0,38%)
     
  • Dow Jones

    39.474,73
    -196,31 (-0,49%)
     
  • Nasdaq

    16.916,51
    +114,97 (+0,68%)
     
  • Nikkei 225

    39.103,22
    +486,12 (+1,26%)
     
  • Petrolio

    78,45
    +0,88 (+1,13%)
     
  • BTC-EUR

    63.118,39
    -1.021,36 (-1,59%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.497,65
    -5,01 (-0,33%)
     
  • Oro

    2.367,20
    -25,70 (-1,07%)
     
  • EUR/USD

    1,0835
    +0,0008 (+0,0759%)
     
  • S&P 500

    5.318,08
    +11,07 (+0,21%)
     
  • HANG SENG

    18.868,71
    -326,89 (-1,70%)
     
  • Euro Stoxx 50

    5.050,72
    +25,55 (+0,51%)
     
  • EUR/GBP

    0,8523
    +0,0014 (+0,17%)
     
  • EUR/CHF

    0,9910
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • EUR/CAD

    1,4822
    +0,0006 (+0,04%)
     

Borse Europa a massimi di un mese, trimestrali in primo piano

Il grafico del DAX, l'indice dei prezzi delle azioni tedesche, alla borsa di Francoforte

(Reuters) - Le borse europee toccano il massimo di oltre un mese, grazie a una serie di trimestrali positive, tra cui quelle della svizzera Ubs e di UniCredit, che si aggiungono al sentiment di ottimismo legato al taglio dei tassi di interesse.

Intorno alle 11,05, l'indice paneuropeo STOXX 600 è in rialzo dello 0,6%, dopo aver chiuso ieri ai massimi di una settimana - spinto dall'aumento delle scommesse su una stretta sui tassi da parte della Federal Reserve e della Banca centrale europea quest'anno.

Tra i titoli in evidenza, Ubs balza dell'8,2% dopo che l'utile trimestrale dell'istituto di credito, il primo dopo l'acquisizione di Credit Suisse, è risultato tre volte superiore alle aspettative degli analisti.

L'indice dei servizi finanziari sale del 2,2% ai massimi di tre settimane, in testa ai guadagni settoriali.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Anche il sottoindice delle vendite al dettaglio aumenta dell'1,3%, con la tedesca Zalando che guadagna il 6,9% dopo aver conseguito un utile operativo del primo trimestre migliore del previsto.

Il produttore tedesco di chip Infineon è in rialzo del 9,9% dopo aver registrato vendite migliori del previsto nel secondo trimestre, con gli analisti che si aspettano una crescita a lungo termine nonostante il taglio della guidance per l'intero anno.

Intanto, i produttori di alcolici Remy Cointreau e Pernod Ricard avanzano rispettivamente del 7,5% e del 2,2%, dopo l'"atteggiamento aperto" del presidente cinese Xi Jinping rispetto a una disputa commerciale sul cognac francese.

Sul fronte opposto, lo sviluppatore tedesco di software TeamViewer precipita del 7,3% dopo risultati del primo trimestre inferiori alle attese.

L'indice britannico FTSE 100 tocca un massimo storico, con un aumento dell'1,1%, favorito dal +1,5% di Shell, dopo che Reuters ha riportato i piani per la vendita del business delle stazioni di servizio in Malesia.

(Tradotto da Chiara Scarciglia, editing Francesca Piscioneri)