Annuncio pubblicitario
Italia markets closed
  • FTSE MIB

    35.398,82
    -11,31 (-0,03%)
     
  • Dow Jones

    40.003,59
    +134,21 (+0,34%)
     
  • Nasdaq

    16.685,97
    -12,35 (-0,07%)
     
  • Nikkei 225

    38.787,38
    -132,88 (-0,34%)
     
  • Petrolio

    80,00
    +0,77 (+0,97%)
     
  • Bitcoin EUR

    61.534,17
    +1.141,53 (+1,89%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.369,64
    -4,20 (-0,31%)
     
  • Oro

    2.419,80
    +34,30 (+1,44%)
     
  • EUR/USD

    1,0872
    +0,0002 (+0,02%)
     
  • S&P 500

    5.303,27
    +6,17 (+0,12%)
     
  • HANG SENG

    19.553,61
    +177,08 (+0,91%)
     
  • Euro Stoxx 50

    5.064,14
    -8,31 (-0,16%)
     
  • EUR/GBP

    0,8559
    -0,0016 (-0,19%)
     
  • EUR/CHF

    0,9880
    +0,0037 (+0,38%)
     
  • EUR/CAD

    1,4793
    -0,0001 (-0,01%)
     

Borse Europa poco mosse, investitori si preparano a test inflazione

Il grafico del DAX, l'indice dei prezzi delle azioni tedesche, è raffigurato alla borsa di Francoforte

(Reuters) - Lo STOXX 600 paneuropeo fatica a trovare una direzione, mentre gli investitori si preparano a valutare i dati chiave sull'inflazione Usa di questa settimana e una serie di dati economici dalla zona euro che potrebbero mettere alla prova il rally da record dell'indice di riferimento.

Intorno alle 11,00, lo STOXX 600 scambia invariato. Il settore automobilistico è in testa ai guadagni settoriali dopo le recenti perdite, mentre il settore delle costruzioni e dei materiali è quello maggiormente colpito.

L'attenzione sarà puntata sulle letture dell'inflazione dei prezzi alla produzione e al consumo negli Stati Uniti, previste per domani e mercoledì, che definiranno ulteriormente il tono dei tagli ai tassi previsti dalla Fed per quest'anno.

Per la zona euro, l'inflazione finale e il Pil flash del primo trimestre, in pubblicazione nella seconda metà della settimana, saranno esaminati per valutare il percorso dei tassi d'interesse della Bce, che ha segnalato un taglio a giugno e prospettive incerte per il resto dell'anno, e ha sottolineato la propria indipendenza dalla Fed.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Ap Moeller-Maersk registra un balzo del 7,4%, grazie all'aumento delle tariffe di trasporto in seguito all'incremento dei volumi commerciali e alla crisi del Mar Rosso.

La società farmaceutica spagnola Almirall avanza del 6,7% dopo aver battuto i risultati del primo trimestre e aver ribadito gli obiettivi di redditività per l'intero anno.

La tedesca Ceconomy sale dell'1% dopo l'annuncio di utili per l'intero anno superiori alle stime.

Holcim perde il 3,2% in quanto il titolo scambia ex-dividendo.

Il produttore di turbine e generatori Siemens Energy perde il 4,2% dopo il balzo di oltre il 21% degli ultimi tre giorni, incoraggiato dagli utili positivi di mercoledì scorso.

Il presidente francese Emmanuel Macron ha detto che l'evento "Choose France" di quest'anno porterà a 16,2 miliardi di dollari di investimenti stranieri. Amazon investirà 1,3 miliardi di dollari e creerà 3.000 posti di lavoro e Microsoft investirà 4,3 miliardi di dollari.

L'indice di Borsa francese, tuttavia, perde lo 0,1%.

(Tradotto da Camilla Borri, editing Stefano Bernabei)