Annuncio pubblicitario
Italia markets closed
  • FTSE MIB

    33.922,16
    +40,66 (+0,12%)
     
  • Dow Jones

    37.986,40
    +211,02 (+0,56%)
     
  • Nasdaq

    15.282,01
    -319,49 (-2,05%)
     
  • Nikkei 225

    37.068,35
    -1.011,35 (-2,66%)
     
  • Petrolio

    83,24
    +0,51 (+0,62%)
     
  • Bitcoin EUR

    61.495,02
    +1.500,24 (+2,50%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.400,11
    +87,49 (+6,67%)
     
  • Oro

    2.406,70
    +8,70 (+0,36%)
     
  • EUR/USD

    1,0661
    +0,0015 (+0,14%)
     
  • S&P 500

    4.967,23
    -43,89 (-0,88%)
     
  • HANG SENG

    16.224,14
    -161,73 (-0,99%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.918,09
    -18,48 (-0,37%)
     
  • EUR/GBP

    0,8612
    +0,0056 (+0,65%)
     
  • EUR/CHF

    0,9693
    -0,0017 (-0,18%)
     
  • EUR/CAD

    1,4645
    -0,0005 (-0,04%)
     

Borse Europa in rialzo spinte da energetici e finanziari

Il grafico del Dax, l'indice dei prezzi delle azioni tedesche, è raffigurato alla borsa di Francoforte

(Reuters) - L'azionario europeo è in rialzo e si avvia a chiudere la settimana in positivo, sostenuto da finanziari ed energetici, mentre gli investitori valutano dati economici chiave dalla zona euro in attesa, nel pomeriggio, di nuovi dati dagli Stati Uniti.

Alle 11,35, il paneuropeo STOXX 600 sale dello 0,2%, toccando nuovi massimi storici. Il benchmark appare sulla indirizzato verso la settima settimana consecutiva di guadagni.

L'indice dei servizi finanziari avanza dell'1,1%, in testa ai guadagni settoriali, guidato da un progresso del 4,2% di Ubs dopo che la banca ha detto che chiuderà 85 filiali in Svizzera entro il 2025 nell'ambito del piano di taglio dei costi legato al consolidamento di Credit Suisse.

I titoli del settore petrolifero e del gas guadagnano lo 0,8% grazie all'aumento dei prezzi del greggio grazie alla domanda dei maggiori consumatori mondiali - Stati Uniti e Cina.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Sul fronte macro, dopo i dati del Pil della zona euro per il quarto trimestre - che hanno confermato la precedente lettura - l'attenzione si sposta sugli occupati Usa di febbraio per avere maggiori informazioni sulla tenuta dell'economia, tra rinnovate speranze di un taglio dei tassi.

Per quanto riguarda le notizie corporate, Rubis sale del 6% in seguito a risultati annuali migliori delle aspettative.

Ds Smith balza del 7,7% dopo che l'azienda britannica di packaging Mondi ha offerto di acquistare la società per 5,14 miliardi di sterline. Mondi perde l'1,2%.

HelloFresh crolla del 41,8%, avendo annunciato una previsione per il 2024 fortemente inferiore alle aspettative ed eliminato gli obiettivi di medio termine.

(Tradotto da Camilla Borri, editing Sabina Suzzi)