Italia markets closed
  • Dow Jones

    33.758,80
    -327,24 (-0,96%)
     
  • Nasdaq

    11.584,64
    +0,09 (+0,00%)
     
  • Nikkei 225

    27.346,88
    +19,77 (+0,07%)
     
  • EUR/USD

    1,0913
    +0,0047 (+0,44%)
     
  • BTC-EUR

    21.142,75
    -212,06 (-0,99%)
     
  • CMC Crypto 200

    521,87
    +279,19 (+115,05%)
     
  • HANG SENG

    22.072,18
    +229,85 (+1,05%)
     
  • S&P 500

    4.061,00
    -15,60 (-0,38%)
     

Borse Europa in rialzo su scommesse allentamento rialzi tassi, crolla Direct Line

Panoramica della Borsa di Francoforte

(Reuters) - Le piazze europee guadagnano terreno, sostenute dalle speranze di un aumento meno aggressivo dei tassi d'interesse, mentre la compagnia di assicurazione Direct Line crolla dopo aver eliminato il proprio dividendo per l'intero anno.

Intorno alle 11,15 lo STOXX 600 pan-regionale sale dello 0,57%, con gli operatori di mercato che attendono i dati sull'inflazione statunitense per avere indizi sulla politica di rialzo dei tassi di interesse della Federal Reserve.

I segnali di rallentamento dell'inflazione salariale della scorsa settimana hanno alimentato le scommesse di una stretta meno aggressiva da parte della Fed e della Banca centrale europea.

I titoli tech sensibili ai tassi avanzano dell'1,31%. I titoli del settore energetico guadagnano lo 0,87%, mentre i minerari sono in rialzo dell'1,45%, grazie all'aumento dei prezzi delle materie prime, in seguito all'ottimismo per la riapertura delle frontiere da parte della Cina, il principale consumatore.

Tra i singoli titoli, DIRECT LINE INSURANCE si situa in fondo allo STOXX 600, con un crollo del 28,31% dopo che la compagnia di assicurazione britannica di polizze auto e per la casa ha eliminato inaspettatamente il dividendo finale per il 2022.

Le rivali ADMIRAL e AVIVA cedono rispettivamente il 9,9% e il 3,3%.

BAYER è in rialzo del 2,2% dopo che Bloomberg ha riferito che il fondo attivista Bluebell starebbe spingendo per lo smembramento della società farmaceutica tedesca.

LVMH guadagna l'1,9% dopo che il presidente e Ceo Bernard Arnault ha rafforzato la presa della sua famiglia sull'impero dei beni di lusso, mettendo la figlia Delphine a capo di uno dei marchi principali del gruppo, Christian Dior.

La danese JYSKE BANK tocca un massimo storico dopo aver aumentato le prospettive per l'intero anno. Le competitor DANSKE BANK e SYDBANK guadagnano rispettivamente l'1,23% e l'1,07%.

(Tradotto da Chiara Bontacchio, editing Stefano Bernabei)