Annuncio pubblicitario
Italia markets open in 3 hours 31 minutes
  • Dow Jones

    38.996,39
    +47,37 (+0,12%)
     
  • Nasdaq

    16.091,92
    +144,18 (+0,90%)
     
  • Nikkei 225

    39.900,42
    +734,23 (+1,87%)
     
  • EUR/USD

    1,0818
    +0,0011 (+0,10%)
     
  • Bitcoin EUR

    56.765,87
    -348,36 (-0,61%)
     
  • CMC Crypto 200

    885,54
    0,00 (0,00%)
     
  • HANG SENG

    16.636,06
    +124,62 (+0,75%)
     
  • S&P 500

    5.096,27
    +26,51 (+0,52%)
     

Borse Europa in rialzo su spinta lusso, attesa per dati occupazione Usa

Panoramica della Borsa di Francoforte

(Reuters) - L'azionario europeo guadagna terreno, sostenuto dal settore lusso e dagli energetici, mentre gli investitori valutano i dati sull'inflazione in Germania e attendono la lettura chiave dell'occupazione negli Stati Uniti per riaffermare le aspettative di un picco dei tassi di interesse a livello globale.

Intorno alle 10,45, l'indice paneuropeo STOXX 600 sale dello 0,45%, con il quarto guadagno settimanale consecutivo.

Gli ultimi dati hanno mostrato che l'inflazione tedesca è diminuita a novembre, rafforzando l'ipotesi di un picco dei tassi di interesse nella zona euro.

Gli investitori stanno anche attendendo il rapporto del dipartimento del Lavoro statunitense sui payroll non agricoli di novembre, previsto per le 14,30, per avere indizi sulle prospettive di politica monetaria della Federal Reserve.

Tra i movimenti più importanti, Kering guadagna il 2,4% dopo che il proprietario di Gucci ha annunciato un acconto sul dividendo per il 2023.

Gli altri colossi del lusso LVMH e Hermes avanzano rispettivamente dell'1,8% e del'1,2%, spingendo il settore in rialzo dell'1,5%.

In seduta, il settore viaggi e tempo libero guida i guadagni settoriali, con un aumento dell'1,2%.

Anglo American crolla del 5,3% dopo che l'azienda mineraria ha deciso di ridurre la spesa in conto capitale di 1,8 miliardi di dollari in tutte le attività entro il 2026 e ha previsto una produzione inferiore nel 2024.

Sainsbury sale del 3% dopo che Goldman Sachs ha alzato il titolo del gruppo di supermercati a 'buy' da 'neutral'.

Vivendi guadagna il 2,3% perché la società di media è destinata a sostituire Worldline nell'indice CAC40, a partire dal 18 dicembre.

DNB perde il 2,5% dopo che UBS ha declassato la banca norvegese a 'buy' da 'neutral'.

(Tradotto da Camilla Borri, editing Stefano Bernabei)