Annuncio pubblicitario
Italia markets closed
  • Dow Jones

    39.101,69
    -309,52 (-0,79%)
     
  • Nasdaq

    17.685,54
    +188,72 (+1,08%)
     
  • Nikkei 225

    39.173,15
    +368,50 (+0,95%)
     
  • EUR/USD

    1,0716
    -0,0021 (-0,19%)
     
  • Bitcoin EUR

    57.188,29
    +1.063,13 (+1,89%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.278,51
    +29,38 (+2,35%)
     
  • HANG SENG

    18.072,90
    +45,19 (+0,25%)
     
  • S&P 500

    5.460,95
    +13,08 (+0,24%)
     

Borse Europa salgono in attesa decisione su tassi Fed

Una panoramica della Borsa di Francoforte

(Reuters) - Le borse europee guadagnano terreno sulla possibilità che la Fed possa accennare a una futura pausa nel suo ciclo di inasprimento a causa del riemergere delle preoccupazioni per il settore bancario e per un potenziale default del debito.

L'indice paneuropeo STOXX 600 guadagna lo 0,4%, dopo un forte calo nella seduta precedente.

Sugli scudi i titoli del settore alimentare e delle bevande, con il segmento in rialzo dell'1,2%, mentre il settore energetico estende le perdite di ieri e cede l'1,1%.

Il settore automobilistico perde lo 0,4%, zavorrato dal calo del 2% di STELLANTIS dopo aver comunicato che le scorte del gruppo sono aumentate nel primo trimestre a causa di problemi logistici ancora in via di risoluzione, che hanno ridotto la quota di mercato del terzo produttore d'auto al mondo.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Gli investitori prevedono che la Fed procederà con un rialzo di un quarto di punto percentuale nel corso della giornata. La dichiarazione è prevista per le ore 20,00 italiane, mentre il presidente Jerome Powell parlerà alla stampa mezz'ora dopo.

UNICREDIT balza del 5,1% in cima all'indice, dopo aver alzato la guidance per il 2023 sulla scia di un utile del primo trimestre superiore alle attese.

DEUTSCHE POST guadagna lo 0,3% dopo aver registrato un utile operativo superiore alle aspettative per il primo trimestre.

SIGNIFY ha perso il 10,1% dopo aver deluso le aspettative sugli utili 'core' nel primo trimestre, a causa del persistere di una domanda inferiore da parte dei consumatori, anche se ha detto di prevedere un miglioramento nella seconda metà dell'anno.

Il settore dell'aviazione perde terreno a causa di LUFTHANSA AG, in ribasso del 3,5% dopo aver registrato ricavi inferiori alle aspettative del mercato.

(Tradotto da Enrico Sciacovelli, editing Francesca Piscioneri)