Annuncio pubblicitario
Italia markets closed
  • Dow Jones

    40.789,42
    -408,66 (-0,99%)
     
  • Nasdaq

    17.864,20
    -132,72 (-0,74%)
     
  • Nikkei 225

    40.126,35
    -971,34 (-2,36%)
     
  • EUR/USD

    1,0909
    -0,0032 (-0,29%)
     
  • Bitcoin EUR

    58.292,16
    -743,05 (-1,26%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.322,06
    -7,44 (-0,56%)
     
  • HANG SENG

    17.778,41
    +39,00 (+0,22%)
     
  • S&P 500

    5.550,96
    -37,31 (-0,67%)
     

Borse Europa, utili positivi sollevano azioni europee, Novo Nordisk raggiunge record

La bandiera dell'Unione europea sventola fuori dalla sede della Commissione europea a Bruxelles

(Reuters) - I titoli europei sono saliti oggi, per la sesta sessione consecutiva, grazie alla spinta dei solidi aggiornamenti societari, mentre gli investitori attendono la decisione politica della Federal Reserve statunitense nel corso della giornata.

L'indice paneuropeo Stoxx 600 è in rialzo dello 0,1% intorno alle 11,00.

Il settore finanziario sale dello 0,4%, grazie al guadagno dello 0,7% dell'istituto di credito spagnolo Santander, che ha registrato un utile record per l'ultimo trimestre del 2023, battendo le previsioni.

I settori industriali hanno ricevuto una spinta dai titoli di Beijer Ref, in rialzo del 6,8% dopo che il grossista svedese di tecnologie di raffreddamento ha registrato vendite nel quarto trimestre superiori alle aspettative e ha previsto una crescita continua nel 2024.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

I titoli del settore sanitario sono stati sotto i riflettori, con il produttore danese di farmaci Novo Nordisk in rialzo dell'1,1%, segnando un massimo storico dopo che la società di maggior valore in Europa ha previsto un altro anno di crescita a due cifre delle vendite e degli utili operativi grazie al suo popolare farmaco per la perdita di peso Wegovy.

Il titolo ha trascinato l'Omx 20 di Copenaghen a un nuovo record, con un ultimo rialzo dello 0,3%.

Il produttore svizzero di farmaci Novartis, invece, crolla del 4,1% dopo aver mancato le stime sull'utile netto del quarto trimestre, con il titolo che ha trascinato il settore sanitario in calo dello 0,4%.

Tra gli altri, H&M crolla del 10% in fondo allo Stoxx 600 dopo che il rivenditore di moda svedese ha registrato un calo del margine nel quarto trimestre, mentre il suo Ceo ha deciso di dimettersi.

I prezzi al consumo francesi sono aumentati del 3,4% su base annua a gennaio, un po' al di sopra delle aspettative, ma l'inflazione è rallentata rispetto al mese precedente, secondo i dati preliminari. Una lettura separata ha mostrato che le vendite al dettaglio tedesche sono scese inaspettatamente dell'1,6% a dicembre.

(Tradotto da Laura Contemori, editing Stefano Bernabei)