Annuncio pubblicitario
Italia Markets closed
  • Dow Jones

    38.145,90
    +159,50 (+0,42%)
     
  • Nasdaq

    15.358,67
    +76,66 (+0,50%)
     
  • Nikkei 225

    37.438,61
    +370,26 (+1,00%)
     
  • EUR/USD

    1,0653
    -0,0008 (-0,0746%)
     
  • BTC-EUR

    62.129,03
    +1.412,08 (+2,33%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.399,24
    -6,75 (-0,48%)
     
  • HANG SENG

    16.511,69
    +287,55 (+1,77%)
     
  • S&P 500

    4.991,07
    +23,84 (+0,48%)
     

Bper raddoppia dividendo dopo conti 2022, Cet1 al 13,2%

Il logo Bper Banca presso una filiale a Milano

MILANO (Reuters) - Bper raddoppia il dividendo nel 2022 chiuso con un utile netto contabile di 1,45 miliardi di euro, che comprende poste straordinarie per 946,2 milioni.

Escludendo le poste extra l'utile netto sarebbe di 502,8 milioni. Nel 2021 l'utile netto era stato pari a 525 milioni, ricorda una nota.

L'anno si è caratterizzato per la forte crescita dei ricavi (+19,7%), frutto di un incremento del 21,3% del margine di interesse e del 18,3% delle commissioni e per il forte miglioramento della qualità del credito, con un Npe al 3,2% (da 4,9%) lordo e all'1,4% (da 2%) netto.

Le rettifiche per rischio di credito si attestano a 606,6 milioni, di cui 19,5 milioni legate all'esposizione per cassa verso la Russia. Sul dato complessivo del quarto trimestre, pari a 271,2 milioni, 60,6 milioni sono riferibili all'ingresso di Banca Carige nel gruppo.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Il Cet1 a fine 2022 è al 13,6% phased-in e al 13,2% fully-phased, ben sopra l'8,47% richiesto dalla Bce con lo Srep.

Il Cda ha deliberato la distribuzione di un dividendo unitario in contanti di 12 centesimi, il doppio rispetto a quello sul 2021.

Per ciò che riguarda la prevedibile evoluzione della gestione la banca, in un contesto caratterizzato dall'elevata inflazione e dalle tensioni geopolitiche per la guerra in Ucraina, proseguirà nell'attività di derisking con l'attesa cessione di due portafogli di crediti Utp e vede una posizione di capitale su livelli elevati.

(Gianluca Semeraro, editing Claudia Cristoferi)