Annuncio pubblicitario
Italia markets closed
  • FTSE MIB

    32.934,29
    +353,35 (+1,08%)
     
  • Dow Jones

    39.087,38
    +90,99 (+0,23%)
     
  • Nasdaq

    16.274,94
    +183,02 (+1,14%)
     
  • Nikkei 225

    39.910,82
    +744,63 (+1,90%)
     
  • Petrolio

    79,81
    +1,55 (+1,98%)
     
  • Bitcoin EUR

    57.141,56
    -373,02 (-0,65%)
     
  • CMC Crypto 200

    885,54
    0,00 (0,00%)
     
  • Oro

    2.091,60
    +36,90 (+1,80%)
     
  • EUR/USD

    1,0839
    +0,0032 (+0,29%)
     
  • S&P 500

    5.137,08
    +40,81 (+0,80%)
     
  • HANG SENG

    16.589,44
    +78,00 (+0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.894,86
    +17,09 (+0,35%)
     
  • EUR/GBP

    0,8567
    +0,0010 (+0,12%)
     
  • EUR/CHF

    0,9573
    +0,0017 (+0,18%)
     
  • EUR/CAD

    1,4682
    +0,0013 (+0,09%)
     

Come Huawei è diventata un giocatore temuto per i chip

Come Huawei è diventata un giocatore temuto per i chip
Come Huawei è diventata un giocatore temuto per i chip


Nell'ambito della disputa mondiale sui semiconduttori, il governo cinese sta trasformando Huawei Technologies Co. in un importante attore per creare un ambiente di chip indipendente.

Cosa è successo

Un recente rapporto di Bloomberg rivela il ruolo ampliato di Huawei nell'industria dei chip in Cina. Non solo Huawei è il principale progettista di chip e il cliente principale per i produttori di chip, ma offre anche know-how tecnico e supporto finanziario alle piccole aziende nella catena di fornitura di chip.

Tuttavia, il coinvolgimento di Huawei spesso non viene divulgato per evitare potenziali restrizioni negli Stati Uniti.

La portata del sostegno statale a Huawei è senza precedenti.

Bloomberg ha scoperto una rete di aziende sostenute da un fondo di investimento del governo della città di Shenzhen. Il fondo mira ad aiutare Huawei nella costruzione di una rete di chip autosufficiente che coinvolge specialisti ottici, sviluppatori di attrezzature per chip e produttori chimici.

Ciò si aggiunge a un'iniziativa statale da 30 miliardi di dollari per sostenere la costruzione di impianti di fabbricazione di chip di Huawei.

Kendra Schaefer, partner presso la società di consulenza con sede a Pechino Trivium China, ha dichiarato: "Huawei è ora il punto centrale. I controlli sulle esportazioni hanno spinto lo stato e l'industria insieme in un modo che non avevamo mai visto prima".

Nonostante queste rivelazioni, Huawei ha smentito le accuse di aver ricevuto assistenza governativa per lo sviluppo della tecnologia dei semiconduttori.

Fonti che hanno preferito rimanere anonime hanno affermato che la decisione di porre Huawei al centro degli sforzi di autosufficienza dell'industria dei chip cinese è venuta direttamente dai vertici del governo.

Perché è importante

Questo sviluppo è significativo nel contesto della corsa globale per l'autosufficienza dei semiconduttori.

All'inizio di questa settimana, Jensen Huang, CEO di NVIDIA Corporation (NASDAQ:NVDA), ha previsto che potrebbero volerci fino a 20 anni per ottenere l'indipendenza dalla produzione di chip stranieri.

Mentre i paesi lottano per l'indipendenza dei chip, il ruolo di aziende come Huawei in questo sforzo strategico sta diventando sempre più importante.


 

Progettato da Benzinga Neuro, Modificato da Ananya Gairola


Il sistema di generazione di contenuti Benzinga Neuro basato su GPT-4 sfrutta l'ampio ecosistema di Benzinga, compresi i dati nativi, le API e altro ancora, per creare storie complete e tempestive per te. Scopri di più.


Foto cortesia: Shutterstock.com

Continua a leggere su Benzinga Italia