Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.970,73
    +112,55 (+0,49%)
     
  • Dow Jones

    33.761,05
    +424,38 (+1,27%)
     
  • Nasdaq

    13.047,19
    +267,27 (+2,09%)
     
  • Nikkei 225

    28.546,98
    +727,65 (+2,62%)
     
  • Petrolio

    91,88
    -2,46 (-2,61%)
     
  • BTC-EUR

    23.962,14
    -307,33 (-1,27%)
     
  • CMC Crypto 200

    574,64
    +3,36 (+0,59%)
     
  • Oro

    1.818,90
    +11,70 (+0,65%)
     
  • EUR/USD

    1,0257
    -0,0068 (-0,66%)
     
  • S&P 500

    4.280,15
    +72,88 (+1,73%)
     
  • HANG SENG

    20.175,62
    +93,19 (+0,46%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.776,81
    +19,76 (+0,53%)
     
  • EUR/GBP

    0,8457
    -0,0001 (-0,02%)
     
  • EUR/CHF

    0,9656
    -0,0058 (-0,60%)
     
  • EUR/CAD

    1,3100
    -0,0071 (-0,54%)
     

Edf, Francia annuncerà dettagli nazionalizzazione entro 19 luglio, titolo sospeso

Il logo di Electricite de France ( EDF ) sulla facciata della sede centrale a Parigi

PARIGI (Reuters) - Il governo francese annuncerà entro il 19 luglio i dettagli dei piani per la completa nazionalizzazione del gruppo energetico Edf, ha detto il ministero delle Finanze, mentre le azioni della società sono sospese dalle contrattazioni di borsa fino a nuovo avviso.

La scorsa settimana il governo francese ha detto di voler assumere il pieno controllo di Edf, di cui lo stato detiene già una partecipazione dell'84%, senza specificare i dettagli.

L'esecutivo ha detto che chiarirà i piani entro la mattina del 19 luglio al più tardi.

Una fonte del ministero delle finanze ha affermato che la sospensione delle azioni Edf, richiesta dalla società, è temporanea e gli scambi riprenderanno una volta che il governo avrà chiarito come nazionalizzare completamente la società.

Porre Edf, che in Italia controlla Edison, completamente sotto il controllo statale darebbe al governo una maggiore spazio di manovra per riorganizzare il gruppo indebitato che si trova ad affrontare anche la crisi energetica europea in corso.

Edf è alle prese con problemi straordinari di interruzione nelle sue centrali nucleari, con ritardi e sovraccosti nella costruzione di nuovi reattori e con i tetti tariffari imposti dal governo per proteggere i consumatori francesi dall'impennata dei prezzi dell'elettricità.

Due fonti hanno riferito a Reuters questa settimana che il governo è pronto a pagare più di 8 miliardi di euro ma non oltre 10 miliardi, per acquisire la rimanente quota del 16% che non possiede ancora.

Edf e il ministero dell'Economia francese non hanno commentato la notizia riportata da Reuters.

Le azioni Edf hanno registrato un aumento del 30% dal 5 luglio, il giorno prima dell'annuncio della nazionalizzazione. Ieri hanno chiuso a 10,2250 euro.

(Tradotto da Alice Schillaci, editing Andrea Mandalà)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli