Annuncio pubblicitario
Italia markets close in 1 hour 59 minutes
  • FTSE MIB

    34.600,81
    +140,29 (+0,41%)
     
  • Dow Jones

    39.656,74
    -14,30 (-0,04%)
     
  • Nasdaq

    16.990,58
    +189,04 (+1,13%)
     
  • Nikkei 225

    39.103,22
    +486,12 (+1,26%)
     
  • Petrolio

    78,42
    +0,85 (+1,10%)
     
  • Bitcoin EUR

    63.775,37
    -397,14 (-0,62%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.498,17
    -4,49 (-0,30%)
     
  • Oro

    2.368,90
    -24,00 (-1,00%)
     
  • EUR/USD

    1,0861
    +0,0034 (+0,32%)
     
  • S&P 500

    5.337,27
    +30,26 (+0,57%)
     
  • HANG SENG

    18.868,71
    -326,89 (-1,70%)
     
  • Euro Stoxx 50

    5.054,35
    +29,18 (+0,58%)
     
  • EUR/GBP

    0,8521
    +0,0012 (+0,14%)
     
  • EUR/CHF

    0,9913
    +0,0008 (+0,08%)
     
  • EUR/CAD

    1,4833
    +0,0017 (+0,12%)
     

Enel, accordo sindacati-azienda, previsto ingresso 2.000 persone, revocati scioperi

Il logo Enel presso la sede di Milano

(Elimina refuso in paragrafo 1)

MILANO (Reuters) - Enel ha raggiunto un'intesa con i sindacati Filctem-Cgil, Flaei-Cisl e Uiltec-Uil che ridefinisce le relazioni industriali con lo stop all'esternalizzazione di attività core e l'ingresso di 2.000 lavoratori nella divisione e-distribuzione in tre anni.

Di queste almeno 1.600 saranno assunzioni aggiuntive che verranno effettuate in anticipo rispetto alla scadenza del piano industriale (1.100 entro giugno 2025 e 500 entro giugno 2026).

I sindacati hanno, pertanto, sospeso le iniziative di mobilitazione e lo sciopero generale del 30 aprile e 2 maggio e gli scioperi degli impianti di produzione.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

"L'intesa raggiunta tra azienda e sindacati conferma l'attuale organizzazione delle attività e avvia un approfondimento tecnico su nuovi modelli operativi per individuare le migliori soluzioni in ottica di flessibilità, efficienza e sicurezza sui luoghi di lavoro. Il confronto tra le parti ha portato a soluzioni condivise che contribuiranno alla crescita economica del territorio e allo sviluppo del sistema Paese, favorendo l'elettrificazione dei consumi", sottolinea Enel nella nota inviata nella tarda serata di ieri.

In un comunicato i tre sindacati evidenziano che "azienda e sindacato condivideranno azioni comuni per la proroga delle concessioni di distribuzione, idroelettriche e geotermiche, la valorizzazione degli investimenti e la garanzia occupazionale. Le manovre di esercizio in e-distribuzione non verranno terziarizzate e verranno potenziati i centri operativi e le unità lavori sotto tensione MT".

Inoltre, sottolinea la nota, "E-distribuzione sospende l'applicazione del semiturno. Verrà costituita una commissione paritetica per condividere le migliori soluzioni che saranno sperimentate non prima di ottobre 2024".

(Giancarlo Navach, editing Gianluca Semeraro)