Eni selezionata, in consorzio, per progetti cattura emissioni in Gran Bretagna

Il logo Eni presso la sede di San Donato Milanese

MILANO (Reuters) - Il Dipartimento per la Sicurezza Energetica e Net Zero (Desnz) della Gran Bretagna ha selezionato 8 progetti per la cattura delle emissioni di CO2 che accederanno ai fondi (20 miliardi di sterline) previsti dal governo per accelerare la decarbonizzazione del Paese.

Di questi, 5 appartengono al Consorzio HyNet North West, in cui Eni è operatore per le attività di trasporto e stoccaggio dell'anidride carbonica, dice una nota.

La Carbon Capture and Storage (Ccs) è un processo tecnologico che consente di evitare l'immissione in atmosfera di anidride carbonica proveniente da attività industriali ed ha un ruolo fondamentale nella decarbonizzazione dei settori 'hard to abate', per i quali non esistono ad oggi altre soluzioni altrettanto efficaci.

La realizzazione dei 5 progetti selezionati contribuirà alla decarbonizzazione delle attività di grandi aziende del polo industriale dell’area nord ovest dell'Inghilterra; il volume di CO2 che sarà catturato, pari a circa 3 milioni di tonnellate per anno, sarà raccolto, trasportato e stoccato in maniera permanente da Eni nei propri giacimenti di gas esauriti al largo della costa della baia di Liverpool.

(Claudia Cristoferi, editing Sabina Suzzi)