Annuncio pubblicitario
Italia Markets open in 4 hrs 54 mins
  • Dow Jones

    39.872,99
    +66,22 (+0,17%)
     
  • Nasdaq

    16.832,62
    +37,75 (+0,22%)
     
  • Nikkei 225

    38.701,49
    -245,44 (-0,63%)
     
  • EUR/USD

    1,0865
    +0,0006 (+0,0543%)
     
  • BTC-EUR

    64.613,79
    -770,40 (-1,18%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.524,53
    +35,99 (+2,42%)
     
  • HANG SENG

    19.232,67
    +12,05 (+0,06%)
     
  • S&P 500

    5.321,41
    +13,28 (+0,25%)
     

Fmi sollecita Italia e Francia a spendere meno, Germania ad allentare cordoni borsa

Il logo del Fmi all'esterno della sede centrale di Washington

WASHINGTON (Reuters) - L'Italia e la Francia dovrebbero tagliare la spesa più velocemente di quanto previsto attualmente per tenere sotto controllo il debito, mentre la Germania dovrebbe allentare i cordoni della borsa per rilanciare la crescita.

E' quanto ha fatto sapere il Fondo monetario internazionale (Fmi).

I ministri delle Finanze di tutto il mondo si sono riuniti a Washington in questi giorni per confrontarsi e ascoltare gli esperti del Fmi e della Banca Mondiale su temi che vanno dalla politica di bilancio, alla crescita globale e all'aiuto ai Paesi più poveri.

Sebbene i consigli del Fondo non siano vincolanti per i Paesi che non ricevono il suo aiuto, le sue ultime riflessioni su Italia, Francia e Germania riporteranno probabilmente alla memoria gli spiacevoli ricordi della crisi del debito dello scorso decennio.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

"Le economie europee avanzate con livelli di debito relativamente elevati dovrebbero attuare un risanamento dei conti pubblici più significativo e rapido rispetto a quanto previsto dalle attuali politiche (ad esempio, in Belgio, Francia e Italia)", ha detto il Fmi nell'economic outlook per l'Europa.

Il responsabile del Fmi per l'Europa, Alfred Kammer, ha detto a Reuters in un'intervista che il governo italiano dovrebbe mettere fine al Superbonus un incentivo a suo dire "inefficiente" per la ristrutturazione delle case, destinato a essere gradualmente eliminato entro la fine del prossimo anno.

Kammer ha detto che la Francia invece potrebbe ottenere un "sostanziale introito" sbarazzandosi dei sussidi per l'energia lanciati dopo l'invasione dell'Ucraina da parte della Russia nel 2022, ha aggiunto Kammer.

La Germania, infine, dispone di "margine di bilancio" per investire nella digitalizzazione e nelle infrastrutture pubbliche e per sostenere la ricerca e lo sviluppo delle imprese, ha aggiunto Kammer.

All'inizio della settimana, il Fmi ha tagliato le previsioni di crescita per la prima economia della zona euro.

Il Fondo non ha indicato di quanto l'Italia o la Francia dovrebbero ridurre i rispettivi deficit. In Italia il governo prevede un deficit del 4,3% del Pil quest'anno, del 3,7% l'anno prossimo e del 3,0% nel 2026, anche se il ministro delle Finanze Giancarlo Giorgetti ha detto che molto dipenderà dalle nuove regole di bilancio dell'Unione europea.

(Tradotto da Laura Contemori, editing Sara Rossi)