Annuncio pubblicitario
Italia markets close in 7 hours 51 minutes
  • FTSE MIB

    32.645,55
    -55,37 (-0,17%)
     
  • Dow Jones

    39.131,53
    +62,43 (+0,16%)
     
  • Nasdaq

    15.996,82
    -44,78 (-0,28%)
     
  • Nikkei 225

    39.233,71
    +135,01 (+0,35%)
     
  • Petrolio

    76,06
    -0,43 (-0,56%)
     
  • Bitcoin EUR

    47.370,97
    -333,51 (-0,70%)
     
  • CMC Crypto 200

    885,54
    0,00 (0,00%)
     
  • Oro

    2.045,70
    -3,70 (-0,18%)
     
  • EUR/USD

    1,0838
    +0,0015 (+0,14%)
     
  • S&P 500

    5.088,80
    +1,77 (+0,03%)
     
  • HANG SENG

    16.634,74
    -91,12 (-0,54%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.868,12
    -4,45 (-0,09%)
     
  • EUR/GBP

    0,8550
    +0,0012 (+0,13%)
     
  • EUR/CHF

    0,9539
    +0,0008 (+0,09%)
     
  • EUR/CAD

    1,4651
    +0,0041 (+0,28%)
     

Ford vede perdita ante imposte di 3 mld $ per divisione auto elettriche in 2023

A Ford logo is pictured at a press event to unveil the new 2011 Ford Explorer outside the Ford Motor World Headquarters in Dearborn

(Reuters) - Ford Motor prevede che la sua divisione per i veicoli elettrici perderà 3 miliardi di dollari quest'anno, ma rimane sulla buona strada per raggiungere un margine ante imposte dell'8% entro la fine del 2026.

Lo ha comunicato la società.

La perdita prevista è stata resa nota oggi, in vista di un briefing di metà mattina per investitori e analisti per discutere i dettagli del nuovo formato di rendicontazione finanziaria della casa automobilistica.

A partire dai risultati del primo trimestre, che saranno annunciati il 2 maggio, Ford inizierà a presentare i dati per le divisioni Model e (veicoli elettrici), Blue (modelli a combustione) e Pro (veicoli commerciali e servizi).

Ford prevede una perdita cumulativa per Model e di 6 miliardi di dollari per il triennio 2021-2023, inclusa una perdita proforma di 2,1 miliardi di dollari l'anno scorso, ma si aspetta che la divisione diventi redditizia al lordo delle imposte entro la fine del 2026.

Il Cfo John Lawler ha detto che Ford non suddividerà più i risultati finanziari per regione, ma solo per unità di business, perché "ora è così che gestiamo l'azienda".

Lawler ha comunicato che Ford fornirà le vendite trimestrali e annuali e la quota di mercato per i cinque principali mercati globali dell'azienda, ma non riporterà più i dati per regione.

L'anno scorso, Ford ha registrato una perdita ante imposte di 600 milioni di dollari in Cina, ha chiuso in pareggio in Europa e ha ottenuto un modesto profitto di 400 milioni di dollari in Sud America, mentre la maggior parte degli utili al lordo di interessi e imposte (9,2 miliardi di dollari) proveniva dal Nord America.

(Tradotto da Chiara Bontacchio, editing Claudia Cristoferi)