Italia markets closed
  • FTSE MIB

    20.648,85
    +295,87 (+1,45%)
     
  • Dow Jones

    28.725,51
    -500,10 (-1,71%)
     
  • Nasdaq

    10.575,62
    -161,89 (-1,51%)
     
  • Nikkei 225

    25.937,21
    -484,84 (-1,83%)
     
  • Petrolio

    79,74
    -1,49 (-1,83%)
     
  • BTC-EUR

    19.688,70
    -395,70 (-1,97%)
     
  • CMC Crypto 200

    443,49
    +0,06 (+0,01%)
     
  • Oro

    1.668,30
    -0,30 (-0,02%)
     
  • EUR/USD

    0,9801
    -0,0018 (-0,19%)
     
  • S&P 500

    3.585,62
    -54,85 (-1,51%)
     
  • HANG SENG

    17.222,83
    +56,96 (+0,33%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.318,20
    +39,16 (+1,19%)
     
  • EUR/GBP

    0,8782
    -0,0040 (-0,45%)
     
  • EUR/CHF

    0,9674
    +0,0099 (+1,04%)
     
  • EUR/CAD

    1,3551
    +0,0121 (+0,90%)
     

Forex, dollaro più debole sui cross dopo occupati mensili Usa

L'illustrazione mostra le banconote del dollaro statunitense

(Reuters) - Il biglietto verde reagisce alla statistica sugli occupati mensili Usa di agosto arretrando rispetto alle principali controparti.

I dati a cura del dipartimento del Lavoro evidenziano un rallentamento nella creazione di nuovi posti di lavoro, anche se meno accentuato delle attese raccolte da Reuters, ma soprattutto un inatteso aumento del tasso di disoccupazione, che passa a 3,7% da 3,5% di luglio rispetto a un consensus che indicava una lettura invariata.

Considerato l'indebolimento del mercato occupazionale, ragionano analisti e investitori, sarà più difficile per Federal Reserve varare il 21 settembre una nuova stretta monetaria particolarmente aggressiva.

Rispetto alla chiusura di ieri sera l'euro/dollaro viaggia in rialzo di oltre mezzo punto percentuale dopo una punta a 1,003.

(versione italiana Alessia Pé, editing Gianluca Semeraro)