Annuncio pubblicitario
Italia markets closed
  • Dow Jones

    38.948,93
    -120,30 (-0,31%)
     
  • Nasdaq

    16.031,69
    +55,44 (+0,35%)
     
  • Nikkei 225

    39.239,52
    +5,81 (+0,01%)
     
  • EUR/USD

    1,0845
    -0,0008 (-0,08%)
     
  • Bitcoin EUR

    52.754,14
    +2.360,55 (+4,68%)
     
  • CMC Crypto 200

    885,54
    0,00 (0,00%)
     
  • HANG SENG

    16.790,80
    +156,06 (+0,94%)
     
  • S&P 500

    5.074,15
    +4,62 (+0,09%)
     

Forex, dollaro verso secondo rialzo settimanale, ottimismo tagli tassi si attenua

Un impiegato di banca conta banconote da cento dollari statunitensi alla Kasikornbank di Bangkok

LONDRA/SINGAPORE (Reuters) - Il dollaro guadagna per la seconda settimana consecutiva, mentre i segnali di ripresa dell'economia statunitense e le pressioni dei banchieri centrali spingono gli operatori a ridimensionare le aspettative di un rapido e netto calo dei tassi di interesse.

L'euro ha perso lo 0,6% questa settimana, aiutando l'indice del dollaro a raggiungere un guadagno dello 0,9%.

Intorno alle 10,50, la moneta unica è poco mossa, a 1,0879 dollari, così come l'indice del dollaro, a 103,39 dollari.

Anche lo yen resta invariato a 148,04 contro il dollaro, dopo un rialzo e poi di nuovo un calo in seguito ai dati che hanno mostrato che il tasso di inflazione core del Giappone è rallentato al 2,3% nell'anno fino a dicembre. Si è trattato del ritmo annuale più basso dal giugno 2022, il che allenta la pressione sui banchieri centrali affinché compiano mosse rapide.

La sterlina è in ribasso dello 0,2% a 1,2679 dollari. I dati di oggi hanno mostrato che a dicembre le vendite al dettaglio nel Regno Unito hanno subito il maggior calo in tre anni.

(Tradotto da Chiara Scarciglia, editing Antonella Cinelli)