Annuncio pubblicitario
Italia markets open in 2 minutes
  • Dow Jones

    38.834,86
    +56,76 (+0,15%)
     
  • Nasdaq

    17.862,23
    +5,21 (+0,03%)
     
  • Nikkei 225

    38.633,02
    +62,26 (+0,16%)
     
  • EUR/USD

    1,0735
    -0,0013 (-0,12%)
     
  • Bitcoin EUR

    60.957,29
    -85,20 (-0,14%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.395,73
    +13,07 (+0,95%)
     
  • HANG SENG

    18.325,45
    -104,94 (-0,57%)
     
  • S&P 500

    5.487,03
    +13,80 (+0,25%)
     

Francia, forte contrazione servizi a settembre - PMI flash

Una bandiera francese sventola sull'Assemblea nazionale a Parigi, Francia

PARIGI (Reuters) - Il settore dei servizi in Francia ha subito una contrazione ancora più marcata a settembre, come ha mostrato un'indagine mensile pubblicata oggi, mentre il calo della domanda e dei nuovi ordini ha pesato sulla seconda economia della zona euro.

L'indice flash Hcob France Pmi per il settore dei servizi, compilato da S&P Global, è sceso a settembre a un minimo di 34 mesi di 43,9 punti da un valore finale di 46,0 in agosto e ben al di sotto di una previsione Reuters secondo cui l'indice sarebbe rimasto invariato.

Si tratta del valore più basso dai 38,0 punti registrati nel novembre 2020, quando la Francia si trovava nel bel mezzo del secondo lockdown per il Covid-19. Settembre è il quarto mese consecutivo con un dato inferiore al livello di 50 che separa l'espansione dalla contrazione dell'attività.

Il dato flash del Pmi manifatturiero di settembre si è attestato a 43,6 punti, molto più basso rispetto ai 46,0 punti di agosto e molto lontano dalle previsioni del sondaggio Reuters che prevedeva un livello invariato.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Il Pmi flash composito di agosto, che comprende sia il settore dei servizi che quello manifatturiero, si è attestato a 43,5 punti, in calo rispetto ai 46,0 punti finali di agosto, e al di sotto di un sondaggio Reuters che si attendeva anche in questo caso che l'indice rimanesse invariato.

"L'economia francese sta navigando in acque agitate. A settembre l'attività delle imprese ha subito un brusco calo sia nel settore dei servizi che in quello manifatturiero, soprattutto a causa del crollo della domanda di prodotti e servizi francesi. Di conseguenza, le aziende francesi stanno riducendo il loro portafoglio ordini", ha detto Norman Liebke, economista della Hamburg Commercial Bank.

(Tradotto da Luca Fratangelo, editing Stefano Bernabei)