Annuncio pubblicitario
Italia markets closed
  • FTSE MIB

    35.398,82
    -11,31 (-0,03%)
     
  • Dow Jones

    40.003,59
    +134,21 (+0,34%)
     
  • Nasdaq

    16.685,97
    -12,35 (-0,07%)
     
  • Nikkei 225

    38.787,38
    -132,88 (-0,34%)
     
  • Petrolio

    80,00
    +0,77 (+0,97%)
     
  • Bitcoin EUR

    61.467,91
    -120,77 (-0,20%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.367,33
    -6,52 (-0,47%)
     
  • Oro

    2.419,80
    +34,30 (+1,44%)
     
  • EUR/USD

    1,0872
    +0,0002 (+0,02%)
     
  • S&P 500

    5.303,27
    +6,17 (+0,12%)
     
  • HANG SENG

    19.553,61
    +177,08 (+0,91%)
     
  • Euro Stoxx 50

    5.064,14
    -8,31 (-0,16%)
     
  • EUR/GBP

    0,8555
    -0,0021 (-0,24%)
     
  • EUR/CHF

    0,9881
    +0,0038 (+0,38%)
     
  • EUR/CAD

    1,4787
    -0,0007 (-0,05%)
     

Gran Bretagna, Mozambico può citare in giudizio Privinvest su caso "tuna bond" - Corte Suprema

FILE PHOTO: Mozambique President Mozambique President Filipe Jacinto Nyusi addresses U.N. General Assembly in New York City

LONDRA (Reuters) - Il Mozambico può citare in giudizio il costruttore navale Privinvest in Gran Bretagna per lo scandalo dei "tuna bond" da 2 miliardi di dollari.

Lo ha stabilito la Corte suprema del Regno Unito, a poche settimane dall'inizio di un processo eclatante che si terrà a Londra.

Il Mozambico ha citato in giudizio presso l'Alta Corte di Londra Privinvest, il proprietario della società Iskandar Safa, Credit Suisse e altri riguardo ai prestiti garantiti dal governo raccolti nel 2013 e 2014, di cui sono scomparsi centinaia di milioni di dollari.

Privinvest sosteneva che, in base ai contratti con il Mozambico, qualsiasi controversia tra le parti doveva essere affrontata tramite arbitrato. Nel 2021, la Corte d'Appello si è espressa a favore della società, infliggendo un duro colpo ai tentativi del Mozambico di recuperare il denaro che afferma di aver perso.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Tuttavia, oggi la Corte Suprema ha accolto all'unanimità il ricorso del Mozambico, il che significa che le richieste del Paese contro Privinvest verranno esaminate in un processo che andrà avanti per mesi e che inizierà il 3 ottobre.

Il caso dei tuna bond o del "debito occulto" ha fatto avviare indagini penali da Maputo a New York, oltre a una serie di relative azioni legali.

Il caso risale alla conclusione di tre operazioni tra aziende statali mozambicane e Privinvest - finanziate in parte da prestiti e obbligazioni di Credit Suisse e sostenute da garanzie del governo mozambicano non divulgate - apparentemente per sviluppare l'industria della pesca e per la sicurezza marittima.

Il Mozambico, uno dei Paesi più poveri del mondo, intende revocare la garanzia sovrana su un prestito che sostiene sia stato ottenuto in modo corrotto e ottenere un risarcimento per altri presunti illeciti.

Tuttavia, a Londra i casi si sono arenati, bloccati dalle difficoltà, e la continua mancata divulgazione di documenti cruciali da parte del Mozambico rischia di compromettere il contenzioso.

Privinvest e Safa hanno anche cercato, senza successo, di coinvolgere il presidente mozambicano Filipe Nyusi nel caso, ma l'Alta Corte ha stabilito questo mese che il leader gode dell'immunità di Stato.

(Tradotto da Chiara Scarciglia, editing Claudia Cristoferi)