Annuncio pubblicitario
Italia markets close in 6 minutes
  • FTSE MIB

    33.694,03
    +473,72 (+1,43%)
     
  • Dow Jones

    38.913,70
    +78,84 (+0,20%)
     
  • Nasdaq

    17.871,27
    +9,04 (+0,05%)
     
  • Nikkei 225

    38.633,02
    +62,26 (+0,16%)
     
  • Petrolio

    82,31
    +0,74 (+0,91%)
     
  • Bitcoin EUR

    60.503,45
    -162,72 (-0,27%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.347,97
    -34,69 (-2,51%)
     
  • Oro

    2.371,70
    +24,80 (+1,06%)
     
  • EUR/USD

    1,0718
    -0,0030 (-0,28%)
     
  • S&P 500

    5.493,22
    +6,19 (+0,11%)
     
  • HANG SENG

    18.335,32
    -95,07 (-0,52%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.946,38
    +60,93 (+1,25%)
     
  • EUR/GBP

    0,8453
    +0,0008 (+0,09%)
     
  • EUR/CHF

    0,9541
    +0,0041 (+0,43%)
     
  • EUR/CAD

    1,4678
    -0,0047 (-0,32%)
     

Greggio in lieve calo, verso terza settimana in perdita

Un martinetto della pompa del petrolio stampato in 3D davanti al logo Opec

LONDRA (Reuters) - Il greggio perde moderatamente terreno ed è indirizzato a chiudere in negativo la terza settimana consecutiva sui timori legati alla domanda.

Alle 11,00 i futures sul Brent scendono di 0,3% a 79,59 dollari al barile, mentre i contratti sul West Texas Intermediate statunitense perdono lo 0,4%, a 75,27 dollari.

I dati cinesi pubblicati oggi hanno mostrato che le esportazioni sono cresciute per il secondo mese a maggio, mentre i dati sulle importazioni hanno evidenziato i timori per la debolezza della domanda interna, con un calo delle importazioni di greggio. La Cina è il principale acquirente di greggio al mondo.

Ieri la Banca centrale europea ha proceduto con il primo taglio dei tassi di interesse dal 2019, alimentando le attese degli analisti che la Federal Reserve ne segua l'esempio. Tassi più bassi stimolano la crescita economica e di conseguenza la domanda di petrolio.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Alle 14,30 è prevista la pubblicazione dei dati sull'occupazione nel settore non agricolo negli Stati Uniti a maggio, che potrebbero gettare ulteriore luce sulla tempistica dei tagli della Fed quest'anno.

(Tradotto da Luca Fratangelo, editing Sabina Suzzi)