Annuncio pubblicitario
Italia markets close in 3 hours 54 minutes
  • FTSE MIB

    32.821,81
    +156,60 (+0,48%)
     
  • Dow Jones

    38.589,16
    -57,94 (-0,15%)
     
  • Nasdaq

    17.688,88
    +21,28 (+0,12%)
     
  • Nikkei 225

    38.102,44
    -712,12 (-1,83%)
     
  • Petrolio

    78,61
    +0,16 (+0,20%)
     
  • Bitcoin EUR

    61.467,04
    -639,39 (-1,03%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.371,38
    -16,78 (-1,21%)
     
  • Oro

    2.336,50
    -12,60 (-0,54%)
     
  • EUR/USD

    1,0716
    +0,0007 (+0,06%)
     
  • S&P 500

    5.431,60
    -2,14 (-0,04%)
     
  • HANG SENG

    17.936,12
    -5,66 (-0,03%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.860,17
    +21,03 (+0,43%)
     
  • EUR/GBP

    0,8456
    +0,0018 (+0,21%)
     
  • EUR/CHF

    0,9562
    +0,0036 (+0,37%)
     
  • EUR/CAD

    1,4726
    +0,0026 (+0,18%)
     

Greggio, prezzi poco mossi dopo morte Raisi, cattive condizioni salute re saudita

La bandiera iraniana, un modello in miniatura di una pompa petrolifera e un grafico azionario

LONDRA (Reuters) - I prezzi del greggio sono poco mossi tra l'incertezza politica nei principali Paesi produttori di petrolio dopo che il presidente iraniano Raisi è morto in un incidente in elicottero e il principe ereditario dell'Arabia Saudita ha rinviato un viaggio in Giappone a causa delle condizioni di salute del padre, il re Salman.

Alle 12,20 i futures sul Brent sono in calo di 27 centesimi a 83,71 dollari il barile. Il contratto sul greggio statunitense West Texas Intermediate (Wti) per il mese di giugno, la cui scadenza è prevista domani, perde 35 centesimi a 79,71 dollari il barile con scambi fiacchi. Il contratto più attivo di luglio cede 29 centesimi a 79,29 dollari.

La politica petrolifera iraniana non dovrebbe subire cambiamenti dall'improvvisa morte del presidente iraniano Ebrahim Raisi, poiché Khamenei detiene il potere supremo e l'ultima parola su tutte le questioni di Stato.

Il principe ereditario saudita Mohammed bin Salman ha rinviato la sua visita in Giappone, prevista per oggi, a causa di un problema di salute di suo padre, il re Salman, secondo quanto ha riferito il segretario di governo giapponese Yoshimasa Hayashi.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

In Europa è stato colpito un altro impianto energetico russo. La raffineria di petrolio di Slavyansk, ubicata nella regione di Krasnodar, è stata danneggiata da attacco di droni nel fine settimana, ha riferito la Tass, citando un funzionario della sicurezza dell'azienda.

La Russia ha segnalato un aumento degli attacchi ucraini sul suo territorio da quando, questo mese, le sue forze hanno aperto un nuovo fronte nella regione di Kharkiv, nell'Ucraina nord-orientale.

(Tradotto da Laura Contemori, editing Andrea Mandalà)