Annuncio pubblicitario
Italia markets closed
  • Dow Jones

    38.948,43
    -120,80 (-0,31%)
     
  • Nasdaq

    16.031,16
    +54,91 (+0,34%)
     
  • Nikkei 225

    39.239,52
    +5,81 (+0,01%)
     
  • EUR/USD

    1,0846
    -0,0007 (-0,07%)
     
  • Bitcoin EUR

    52.835,50
    +2.577,12 (+5,13%)
     
  • CMC Crypto 200

    885,54
    0,00 (0,00%)
     
  • HANG SENG

    16.790,80
    +156,06 (+0,94%)
     
  • S&P 500

    5.074,43
    +4,90 (+0,10%)
     

Greggio, prezzi in rialzo grazie a solide stime su domanda di Aie, Opec

Un martinetto di pompaggio del petrolio greggio nel bacino di Permian, nella contea di Loving.

LONDRA (Reuters) - I prezzi del greggio sono in rialzo dopo che l'Aie si è unita all'Opec nel prevedere una crescita relativamente forte della domanda a livello globale quest'anno, con un impulso ai prezzi derivante anche dalle interruzioni della produzione statunitense e dai rischi geopolitici in Medio Oriente.

Intorno alle 11,55, i futures sul Brent guadagnano 41 centesimi, o lo 0,53%, a 78,29 dollari il barile, mentre i futures sul West Texas Intermediate statunitense aumentano di 55 centesimi, o dello 0,76%, a 73,11 dollari.

Al momento, l'Agenzia internazionale per l'energia (Aie) prevede che la domanda di petrolio crescerà di 1,24 milioni di barili al giorno (bpd) nel 2024, con un aumento di 180.000 bpd rispetto alla precedente proiezione. L'agenzia ha citato il miglioramento della crescita economica e il calo dei prezzi del greggio nel quarto trimestre.

Ieri, l'Organizzazione dei Paesi produttori di petrolio (Opec) ha detto di aspettarsi una crescita della domanda di 2,25 milioni di bpd quest'anno, invariata rispetto alle previsioni di dicembre. Il gruppo di produttori ha inoltre previsto che la domanda dovrebbe aumentare di ben 1,85 milioni di bpd nel 2025, raggiungendo i 106,21 milioni di bpd.

Nel North Dakota, il principale produttore statunitense, la produzione di petrolio è diminuita di 650.000-700.000 bpd a causa del freddo estremo.

I dati governativi statunitensi sulle scorte sono previsti per oggi alle 17,00. Le scorte nazionali di greggio sono aumentate la scorsa settimana di 480.000 barili, secondo fonti di mercato che citano i dati dell'American petroleum institute. [API/S]

(Tradotto da Camilla Borri, editing Stefano Bernabei)