Annuncio pubblicitario
Italia Markets closed
  • FTSE MIB

    35.398,82
    -11,31 (-0,03%)
     
  • Dow Jones

    40.003,59
    +134,21 (+0,34%)
     
  • Nasdaq

    16.685,97
    -12,35 (-0,07%)
     
  • Nikkei 225

    38.787,38
    -132,88 (-0,34%)
     
  • Petrolio

    80,00
    +0,77 (+0,97%)
     
  • BTC-EUR

    61.459,30
    +1.272,35 (+2,11%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.369,64
    -4,20 (-0,31%)
     
  • Oro

    2.419,80
    +34,30 (+1,44%)
     
  • EUR/USD

    1,0872
    +0,0002 (+0,0217%)
     
  • S&P 500

    5.303,27
    +6,17 (+0,12%)
     
  • HANG SENG

    19.553,61
    +177,08 (+0,91%)
     
  • Euro Stoxx 50

    5.064,14
    -8,31 (-0,16%)
     
  • EUR/GBP

    0,8555
    -0,0021 (-0,24%)
     
  • EUR/CHF

    0,9881
    +0,0038 (+0,38%)
     
  • EUR/CAD

    1,4787
    -0,0007 (-0,05%)
     

Greggio in rialzo su aumento tensioni a Gaza, rincaro prezzi Arabia Saudita

Una vista del porto container di Vostochny sulla riva della baia di Nakhodka

LONDRA (Reuters) - I futures sul greggio sono in rialzo dopo che l'Arabia Saudita ha aumentato i prezzi di giugno verso la maggior parte delle regioni e con l'indebolirsi delle prospettive di un accordo per il cessate il fuoco a Gaza, che ha rinnovato i timori per un allargamento del conflitto tra Israele e Hamas in una regione chiave per la produzione di petrolio.

Intorno alle 11,40, i futures sul Brent guadagnano 60 centesimi, o lo 0,72%, a 83,56 dollari il barile, mentre i futures sul West Texas Intermediate statunitense sono a 78,79 dollari il barile, in aumento di 68 centesimi, o dello 0,87%.

La scorsa settimana, entrambi i futures hanno registrato la più forte perdita settimanale degli ultimi tre mesi, con il Brent in calo di oltre il 7% e il Wti del 6,8%, in un mercato alle prese con i deboli dati sull'occupazione negli Stati Uniti e la possibile tempistica di un taglio dei tassi di interesse della Federal Reserve.

Il premio per il rischio geopolitico nei prezzi del petrolio si è attenuato anche in seguito all'avvio dei colloqui per un cessate il fuoco a Gaza.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Tuttavia, le prospettive di un accordo si sono indebolite dal momento che Hamas ha ribadito la richiesta di porre fine alla guerra in cambio della liberazione degli ostaggi e Israele sembra pronto a lanciare l'assalto alla Striscia di Gaza meridionale, a lungo minacciato.

A sostenere il greggio è stata anche la mossa dell'Arabia Saudita di aumentare i prezzi ufficiali di vendita per il greggio venduto a giugno in Asia, Europa nord-occidentale e Mediterraneo, segnalando le aspettative di una forte domanda quest'estate.

(Tradotto da Camilla Borri, editing Sabina Suzzi)