Annuncio pubblicitario
Italia markets closed
  • FTSE MIB

    32.934,29
    +353,39 (+1,08%)
     
  • Dow Jones

    39.087,38
    +90,98 (+0,23%)
     
  • Nasdaq

    16.274,94
    +183,04 (+1,14%)
     
  • Nikkei 225

    39.910,82
    +744,62 (+1,90%)
     
  • Petrolio

    79,81
    +1,55 (+1,98%)
     
  • Bitcoin EUR

    57.802,53
    +692,99 (+1,21%)
     
  • CMC Crypto 200

    885,54
    0,00 (0,00%)
     
  • Oro

    2.091,60
    +36,90 (+1,80%)
     
  • EUR/USD

    1,0845
    +0,0038 (+0,35%)
     
  • S&P 500

    5.137,08
    +40,81 (+0,80%)
     
  • HANG SENG

    16.589,44
    +78,04 (+0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.894,86
    +17,09 (+0,35%)
     
  • EUR/GBP

    0,8564
    +0,0008 (+0,09%)
     
  • EUR/CHF

    0,9578
    +0,0022 (+0,23%)
     
  • EUR/CAD

    1,4691
    +0,0022 (+0,15%)
     

Greggio in rialzo su ottimismo ripresa domanda Cina

Una pompa petrolifera a Soudron, in Francia

LONDRA (Reuters) - I prezzi del petrolio sono in rialzo, ai massimi da inizio dicembre, grazie alle speranze che l'abolizione delle rigide restrizioni contro il Covid-19 in Cina porterà a una ripresa della domanda di carburante del primo importatore mondiale di petrolio.

Intorno alle 11,20 i futures sul Brent sono in rialzo di 1,15 dollari, o dell'1,34%, a 87,07 dollari al barile, mentre quelli sul greggio statunitense West Texas Intermediate (Wti) avanzano di 1,35 dollari, o dell'1,68%, a 81,53 dollari al barile. Entrambi toccano i massimi da inizio dicembre.

La crescita economica della Cina ha subito un brusco rallentamento, scendendo al 3% nel 2022, mancando l'obiettivo ufficiale di "circa il 5,5%" e segnando la seconda peggiore performance dal 1976.

Ma i dati hanno comunque battuto le stime degli analisti dopo che la Cina ha iniziato ad allentare la politica zero-Covid all'inizio di dicembre. Secondo gli analisti intervistati da Reuters, nel 2023 la crescita dovrebbe rimbalzare al 4,9%.

L'abolizione delle restrizioni anti-Covid in Cina è destinata a far crescere la domanda globale di petrolio quest'anno fino a un nuovo record, ha detto l'Agenzia Internazionale per l'Energia (Aie), mentre le sanzioni relative al price cap sulla Russia potrebbero intaccare l'offerta.

Il rapporto dell'Aie ha seguito le aspettative dell'Organizzazione dei Paesi Esportatori di Petrolio (Opec), secondo cui la domanda di petrolio cinese sarebbe cresciuta di 510.000 barili al giorno (bpd) quest'anno, dopo essersi contratta per la prima volta da anni nel 2022 a causa delle misure di contenimento anti-Covid.

(Tradotto da Chiara Bontacchio, editing Andrea Mandalà)