Annuncio pubblicitario
Italia markets closed
  • FTSE MIB

    32.665,21
    -944,69 (-2,81%)
     
  • Dow Jones

    38.589,16
    -57,94 (-0,15%)
     
  • Nasdaq

    17.688,88
    +21,28 (+0,12%)
     
  • Nikkei 225

    38.814,56
    +94,06 (+0,24%)
     
  • Petrolio

    78,49
    +0,04 (+0,05%)
     
  • Bitcoin EUR

    62.096,90
    +394,54 (+0,64%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.382,40
    -35,47 (-2,50%)
     
  • Oro

    2.348,40
    -0,70 (-0,03%)
     
  • EUR/USD

    1,0708
    -0,0035 (-0,32%)
     
  • S&P 500

    5.431,60
    -2,14 (-0,04%)
     
  • HANG SENG

    17.941,78
    -170,82 (-0,94%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.839,14
    -96,36 (-1,95%)
     
  • EUR/GBP

    0,8438
    +0,0026 (+0,31%)
     
  • EUR/CHF

    0,9530
    -0,0066 (-0,69%)
     
  • EUR/CAD

    1,4695
    -0,0055 (-0,37%)
     

Inditex (Zara), utili balzano 40% sopra attese malgrado minori aumenti prezzi

Manichini in un negozio di Zara del gruppo Inditex a Las Palmas de Gran Canaria

MADRID (Reuters) - Il proprietario di Zara, Inditex, ha battuto le aspettative con una crescita del 40% degli utili semestrali, nonostante la prima azienda di moda al mondo abbia rallentato il passo sul fronte degli aumenti di prezzo.

La società ha registrato un utile netto di 2,5 miliardi di euro per i primi sei mesi a fine luglio.

Quest'anno Inditex ha guadagnato terreno rispetto alla rivale svedese H&M grazie a una fornitura più rapida di prodotti di tendenza da parte di fornitori locali e a prezzi che consentono all'azienda di far fronte alle pressioni inflazionistiche.

Tuttavia, gli analisti si aspettano che la forte posizione finanziaria di Inditex le consenta di mantenere i prezzi stabili o addirittura di abbassarli alla luce dell'indebolimento della domanda e della riduzione dell'inflazione.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Zara ha in programma un'ulteriore espansione dei negozi negli Stati Uniti, un mercato che due anni fa è diventato il primo per il gruppo Inditex dopo la Spagna.

Le vendite del gruppo sono cresciute del 13,5% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente a 16,9 miliardi di euro, con un margine lordo superiore al 58,2%.

Inditex, che possiede anche Bershka, Pull & Bear e altri marchi, ha comunicato che le vendite a cambi costante tra il 1° agosto e l'11 settembre sono aumentate del 14% rispetto all'anno precedente, dimostrando che il ritmo delle vendite estive rimane stabile anche con l'arrivo delle collezioni autunnali.

Ai tassi di cambio attuali, Inditex prevede un impatto valutario sulle vendite pari a -3,5% nell'esercizio 2023, e stima un margine lordo stabile per l'intero esercizio.

(Tradotto da Enrico Sciacovelli, editing Andrea Mandalà)