Annuncio pubblicitario
Italia markets closed
  • FTSE MIB

    32.934,29
    +353,35 (+1,08%)
     
  • Dow Jones

    39.087,38
    +90,99 (+0,23%)
     
  • Nasdaq

    16.274,94
    +183,02 (+1,14%)
     
  • Nikkei 225

    39.910,82
    +744,63 (+1,90%)
     
  • Petrolio

    79,81
    +1,55 (+1,98%)
     
  • Bitcoin EUR

    57.150,45
    -662,19 (-1,15%)
     
  • CMC Crypto 200

    885,54
    0,00 (0,00%)
     
  • Oro

    2.091,60
    +36,90 (+1,80%)
     
  • EUR/USD

    1,0839
    +0,0032 (+0,29%)
     
  • S&P 500

    5.137,08
    +40,81 (+0,80%)
     
  • HANG SENG

    16.589,44
    +78,00 (+0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.894,86
    +17,09 (+0,35%)
     
  • EUR/GBP

    0,8567
    +0,0010 (+0,12%)
     
  • EUR/CHF

    0,9573
    +0,0017 (+0,18%)
     
  • EUR/CAD

    1,4682
    +0,0013 (+0,09%)
     

Inflazione zona euro potrebbe rallentare più rapidamente del previsto - Lane

Il capo economista della Bce Philip Lane in una conferenza a Nicosia, in Cipro

FRANKFURT (Reuters) - L'inflazione della zona euro potrebbe rallentare più rapidamente di quanto previsto inizialmente dalla Bce grazie al calo dei prezzi dell'energia, ma l'incertezza rimane alta, ha detto oggi il capo economista della banca centrale, Philip Lane.

"I dati in arrivo suggeriscono che il processo di disinflazione nel breve periodo potrebbe essere più rapido di quanto previsto in precedenza, anche se le conseguenze per l'inflazione a medio termine sono meno chiare", ha detto Lane a Washington.

"Dobbiamo procedere ulteriormente nel processo di disinflazione prima di poter essere sufficientemente fiduciosi che raggiungerà l'obiettivo in modo tempestivo e lo raggiungerà in modo sostenibile", ha affermato Lane in un discorso alla Brookings Institution.

(Tradotto da Laura Contemori, editing Francesca Piscioneri)