Intesa, accordo con sindacati su settimana corta, smart working

Illustrazione del logo della banca Intesa Sanpaolo

MILANO (Reuters) - Intesa Sanpaolo ha sottoscritto con tutte le organizzazioni sindacali un accordo che integra e amplia le misure del nuovo modello di organizzazione in corso dall'1 gennaio che prevede la settimana corta di 4 giorni a fronte di un orario di lavoro di 9 ore al giorno, pari a una riduzione di orario da 37,5 a 36 ore, su base volontaria.

Secondo quanto si legge in un comunicato della banca, le principali novità in materia di lavoro flessibile riguardano la sperimentazione dello smart working in oltre 280 filiali della Banca dei Territori e della divisione Private con conseguente maggiore possibilità di fruizione da parte delle persone; l'aumento dell'indennità di buono pasto a 4,50 euro al giorno per le giornate di lavoro agile da casa.

Quanto alla settimana corta, saranno 40 le filiali di grandi dimensioni della Banca dei Territori dove può essere applicatala settimana corta. Inoltre, dall'1 novembre, il personale di oltre 250 filiali di piccole dimensioni potrà richiedere e fruire volontariamente della settimana corta, nel giorno di chiusura della filiale (ricompreso tra martedì, mercoledì e giovedì).

(Giancarlo Navach, editing Gianluca Semeraro)