Annuncio pubblicitario
Italia markets closed
  • FTSE MIB

    32.665,21
    -944,64 (-2,81%)
     
  • Dow Jones

    38.589,16
    -57,94 (-0,15%)
     
  • Nasdaq

    17.688,88
    +21,32 (+0,12%)
     
  • Nikkei 225

    38.814,56
    +94,09 (+0,24%)
     
  • Petrolio

    78,49
    -0,13 (-0,17%)
     
  • Bitcoin EUR

    62.107,38
    +250,93 (+0,41%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.380,17
    -37,71 (-2,66%)
     
  • Oro

    2.348,40
    +30,40 (+1,31%)
     
  • EUR/USD

    1,0709
    -0,0033 (-0,31%)
     
  • S&P 500

    5.431,60
    -2,14 (-0,04%)
     
  • HANG SENG

    17.941,78
    -170,85 (-0,94%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.839,14
    -96,36 (-1,95%)
     
  • EUR/GBP

    0,8438
    +0,0026 (+0,31%)
     
  • EUR/CHF

    0,9526
    -0,0069 (-0,72%)
     
  • EUR/CAD

    1,4693
    -0,0057 (-0,39%)
     

Italia, a gennaio salgono ancora occupati, inattivi in calo - Istat

Una bandiera italiana e una bandiera dell'Unione europea a Roma

ROMA (Reuters) - A gennaio continua a salire il numero degli occupati, che supera quota 23,3 milioni, e aumentano anche i disoccupati mentre calano contestualmente gli inattivi.

Secondo i dati diffusi oggi da Istat, il tasso di disoccupazione si porta al 7,9% dal 7,8% del mese prima, contro attese pari a 7,8%.

Nella fascia di età 15-24 anni il tasso di disoccupazione - ovvero l'incidenza dei giovani disoccupati sul totale di quelli occupati o in cerca di lavoro - sale al 22,9% dal 22,2% (rivisto da 22,1%) di dicembre.

Il tasso di occupazione si porta al 60,8% dal precedente 60,7% (rivisto da 60,5%), con 35.000 occupati in più rispetto al mese prima.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

L'occupazione cresce "per donne, dipendenti permanenti e per chi ha più di 35 anni; risultano in calo i dipendenti a termine, gli autonomi e i giovani", sottolinea l'istituto di statistica.

Rispetto a gennaio 2022, la crescita risulta di 459.000 unità, e caratterizza i dipendenti permanenti e gli autonomi, mentre il numero di dipendenti a termine è inferiore di quasi 50.000 unità.

Nel mese in esame scende di 0,2 punti il tasso di inattività, al 33,9%; gli inattivi tra i 15 e i 64 anni calano dello 0,7%, pari a una flessione di 83.000 unità.

"Confrontando il trimestre novembre 2022-gennaio 2023 con quello precedente (agosto-ottobre 2022), si registra un incremento del numero di occupati (+0,5%, pari a +113.000 unità)", dice Istat nella nota a corredo dei dati.

Rispetto a gennaio 2022, diminuisce sia il numero di persone in cerca di lavoro (-6,7%, pari a -143.000 unità) sia il numero di inattivi tra i 15 e i 64 anni (-3,7%, pari a -478.000).

(Antonella Cinelli, editing Sabina Suzzi)