Annuncio pubblicitario
Italia markets open in 3 hours 21 minutes
  • Dow Jones

    38.996,39
    +47,37 (+0,12%)
     
  • Nasdaq

    16.091,92
    +144,18 (+0,90%)
     
  • Nikkei 225

    39.867,33
    +701,14 (+1,79%)
     
  • EUR/USD

    1,0819
    +0,0012 (+0,11%)
     
  • Bitcoin EUR

    56.737,93
    -495,08 (-0,87%)
     
  • CMC Crypto 200

    885,54
    0,00 (0,00%)
     
  • HANG SENG

    16.636,06
    +124,62 (+0,75%)
     
  • S&P 500

    5.096,27
    +26,51 (+0,52%)
     

Italia, produzione industria -0,2% m/m a ottobre, apre trim4 con segno meno - Istat

Bandiera italiana all'Altare della Patria a Piazza Venezia a Roma

ROMA (Reuters) - La produzione industriale italiana torna a contrarsi a livello congiunturale a ottobre, inaugurando il quarto trimestre all'insegna della debolezza mentre si moltiplicano i segnali di frenata per l'economia.

Stando ai dati diffusi questa mattina da Istat, nel mese osservato l'output dell'industria segna un -0,2% dopo il +0,1% (rivisto) di settembre, a fronte di un consensus che lo vedeva in flessione dello 0,3%.

"Tra i principali raggruppamenti di industrie si rileva una dinamica mensile positiva per l'energia e i beni di consumo, mentre flettono i beni intermedi e quelli strumentali", spiega l'istituto nella consueta nota, precisando che anche nella media del trimestre agosto-ottobre la produzione diminuisce dello 0,2% rispetto ai tre mesi precedenti.

Secondo diversi analisti, le più recenti informazioni qualitative sull'economia italiana si sono mantenute deboli, disegnando un quadro di pessimismo nell'ultimo trimestre dell'anno per la produzione industriale - considerata un buon anticipatore del Pil - che secondo Prometeia potrebbe flettere dello 0,6%.

Corretta per gli effetti di calendario a ottobre la produzione segna una flessione per il nono mese consecutivo, con un -1,1% su anno dopo il -2,0% di settembre (i giorni lavorativi di calendario sono stati 22 contro i 21 di ottobre 2022).

I settori di attività economica che registrano gli incrementi tendenziali più ampi sono la produzione di prodotti farmaceutici (+10,4%) e la fabbricazione di mezzi di trasporto (+8,9%). Le flessioni maggiori si registrano invece nell’industria del legno (-11,8%) e nel tessile (-11,3%).

Seguono i dettagli forniti dall'istituto:

PRODUZIONE INDUSTRIALE ott set ago

Variazione % m/m (destag.) -0,2 +0,1r +0,3

Variazione % a/a (corr. per calend.) -1,1 -2,0 -4,2

Variazione % a/a (grezzo) +2,0 -5,0 -4,1

NOTA: BASE 2015=100

Produzione per raggruppamento principale di industrie a ottobre (percentuale su mese):

Beni di consumo +0,4

Beni strumentali -0,5

Beni intermedi -0,4

Energia +1,5

(Valentina Consiglio, editing Andrea Mandalà)