Annuncio pubblicitario
Italia markets closed
  • FTSE MIB

    32.934,29
    +353,35 (+1,08%)
     
  • Dow Jones

    39.087,38
    +90,99 (+0,23%)
     
  • Nasdaq

    16.274,94
    +183,02 (+1,14%)
     
  • Nikkei 225

    39.910,82
    +744,63 (+1,90%)
     
  • Petrolio

    79,81
    +1,55 (+1,98%)
     
  • Bitcoin EUR

    57.141,56
    -373,02 (-0,65%)
     
  • CMC Crypto 200

    885,54
    0,00 (0,00%)
     
  • Oro

    2.091,60
    +36,90 (+1,80%)
     
  • EUR/USD

    1,0839
    +0,0032 (+0,29%)
     
  • S&P 500

    5.137,08
    +40,81 (+0,80%)
     
  • HANG SENG

    16.589,44
    +78,00 (+0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.894,86
    +17,09 (+0,35%)
     
  • EUR/GBP

    0,8567
    +0,0010 (+0,12%)
     
  • EUR/CHF

    0,9573
    +0,0017 (+0,18%)
     
  • EUR/CAD

    1,4682
    +0,0013 (+0,09%)
     

Italia, settore manifatturiero subisce maggior contrazione da giugno - Pmi

Bandiera italiana presso l'Altare della patria a Roma

ROMA (Reuters) - Il settore manifatturiero italiano si è contratto a novembre per l'ottavo mese consecutivo, in un contesto di persistente calo della produzione e dei nuovi ordini nella terza economia della zona euro.

L'indice Hcob Global Purchasing Managers' Index (Pmi) per il settore manifatturiero italiano è sceso a 44,4 da 44,9 a ottobre, scendendo ulteriormente sotto la soglia di 50 che separa la crescita dalla contrazione, nella lettura più bassa da giugno.

Un sondaggio Reuters condotto tra 14 analisti aveva indicato un aumento a 45,3.

"L'industria manifatturiera italiana sta subendo un duro colpo ultimamente", ha detto Tariq Kamal Chaudhry, economista di Hcob.

"Questa debolezza si è particolarmente accentuata per la produzione, le quantità di acquisti, le scorte di acquisti e l'occupazione rispetto al mese precedente"

In base al rapporto Hcob, a novembre i produttori hanno ridotto i posti di lavoro al ritmo più rapido degli ultimi 40 mesi.

Il sottoindice della produzione manifatturiera è sceso a 44,1 dal precedente 44,9, mentre l'indice dei nuovi ordini è salito leggermente a 40,6 da 40,3.

L'economia italiana ha ristagnato nel terzo trimestre rispetto ai tre mesi precedenti, in base a una stima flash Istat a fine ottobre, dopo una contrazione dello 0,4% nel secondo trimestre.

(Tradotto da Enrico Sciacovelli, editing Stefano Bernabei)