Annuncio pubblicitario
Italia Markets open in 4 hrs 51 mins
  • Dow Jones

    39.411,21
    +260,88 (+0,67%)
     
  • Nasdaq

    17.496,82
    -192,54 (-1,09%)
     
  • Nikkei 225

    38.976,23
    +171,58 (+0,44%)
     
  • EUR/USD

    1,0739
    +0,0002 (+0,0215%)
     
  • BTC-EUR

    56.415,71
    -2.475,48 (-4,20%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.253,97
    -55,75 (-4,26%)
     
  • HANG SENG

    18.182,41
    +154,70 (+0,86%)
     
  • S&P 500

    5.447,87
    -16,75 (-0,31%)
     

Italia, ulteriore calo nascite in 2022, movimenti migratori in ripresa - Istat

Una bandiera italiana e una bandiera dell'Unione europea a Roma

ROMA (Reuters) - Il calo delle nascite in Italia è proseguito lo scorso anno, seppure con lievi segnali di ripresa al Sud.

"La dinamica demografica del 2022 continua a essere negativa", spiega Istat in un report, precisando che "al 31 dicembre la popolazione residente è inferiore di circa 179.000 unità rispetto all'inizio dell'anno, nonostante il positivo contributo del saldo migratorio con l'estero".

Alla fine dello scorso anno i residenti sono scesi a 58,851 milioni (-0,3%), con una flessione delle nascite pari all'1,9% rispetto al 2021.

"I decessi restano ancora su livelli elevati, anche per effetto dell'incremento registrato nei mesi estivi a causa del caldo eccessivo".

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Sono aumentati i movimenti migratori rispetto agli anni della pandemia, anche a causa degli effetti della guerra in Ucraina.

Istat segnala un incremento del 13,3% su anno delle iscrizioni dall'estero, oltre ad aumenti moderati dei flussi migratori interni. In forte riduzione invece i flussi in uscita dal Paese.

(Antonella Cinelli, editing Gianluca Semeraro)