Annuncio pubblicitario
Italia markets closed
  • FTSE MIB

    33.922,16
    +40,66 (+0,12%)
     
  • Dow Jones

    37.986,40
    +211,02 (+0,56%)
     
  • Nasdaq

    15.282,01
    -319,49 (-2,05%)
     
  • Nikkei 225

    37.068,35
    -1.011,35 (-2,66%)
     
  • Petrolio

    83,24
    +0,51 (+0,62%)
     
  • Bitcoin EUR

    60.834,12
    +1.264,71 (+2,12%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.390,15
    +77,53 (+5,91%)
     
  • Oro

    2.406,70
    +8,70 (+0,36%)
     
  • EUR/USD

    1,0661
    +0,0015 (+0,14%)
     
  • S&P 500

    4.967,23
    -43,89 (-0,88%)
     
  • HANG SENG

    16.224,14
    -161,73 (-0,99%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.918,09
    -18,48 (-0,37%)
     
  • EUR/GBP

    0,8612
    +0,0056 (+0,65%)
     
  • EUR/CHF

    0,9693
    -0,0017 (-0,18%)
     
  • EUR/CAD

    1,4645
    -0,0005 (-0,04%)
     

Microsoft scorpora Teams da Office per provare a evitare multa antitrust Ue

Un logo Microsoft negli uffici della società a Issy-les-Moulineaux vicino Parigi

BRUXELLES (Reuters) - Microsoft ha comunicato oggi di voler separare l'app di chat e video Teams dal pacchetto Office e di voler rendere più semplice per i prodotti della concorrenza lavorare con il proprio software, anche se secondo i competitor questo potrebbe non essere abbastanza per evitare una possibile multa antitrust dell'Ue.

Le modifiche proposte arrivano a un mese dall'inizio dell'indagine della Commissione europea, riguardante la vendita abbinata di Office e Teams da parte di Microsoft, cominciata dopo la denuncia nel 2020 dell'app di messaggistica Slack, controllata di Salesforce.

Le decisioni di Microsoft sono simili alle sue prime concessioni che non avevano risolto i timori della Commissione. L'autorità di controllo della concorrenza dell'Ue ha detto di aver preso atto dell'annuncio e ha rifiutato di rilasciare ulteriori commenti.

Il mese scorso, fonti vicine alla questione avevano rivelato a Reuters che la Commissione potrebbe accusare formalmente l'azienda in autunno se Microsoft non avesse migliorato la proposta.

ANNUNCIO PUBBLICITARIO

Nel 2017, Teams è stato aggiunto a Office 365 come prodotto gratuito. Ha finito poi per sostituire Skype for Business, guadagnando popolarità durante la pandemia anche grazie alla possibilità di tenere videoconferenze.

"Oggi annunciamo cambiamenti proattivi che speriamo siano un inizio per affrontare queste preoccupazioni in modo significativo, mentre l'indagine della Commissione europea continua, con la nostra cooperazione", ha commentato Nanna-Louise Linde, vicepresidente di Microsoft per gli affari governativi europei, in un blogpost.

Linde ha detto che le modifiche mirano a risolvere due timori dell'Ue: "i clienti dovrebbero essere in grado di scegliere una suite business senza Teams a un prezzo inferiore rispetto a quelle con Teams incluso, e dovremmo fare di più per semplificare l'interoperabilità tra le soluzioni di comunicazione e collaborazione della concorrenza e le suite Microsoft 365 e Office 365".

Le modifiche, in vigore dal primo ottobre, saranno applicate nell'Ue e in Svizzera.

I clienti aziendali di Microsoft, che rappresentano la maggior parte dei clienti commerciali dell'azienda in Europa, potranno passare alla versione di Office che esclude Teams a 2 euro al mese in meno rispetto a quella con Teams. I nuovi clienti enterprise potranno acquistare Teams in modo autonomo e separato per 5 euro al mese.

(Tradotto da Camilla Borri, editing Claudia Cristoferi)